X1, caratteristiche della terza generazione della BMW più venduta

1306 0
1306 0

La terza generazione di X1 conferma il ruolo strategico in casa BMW di questo Suv super tecnologico (modello più venduto negli ultimi sei anni), proposto con un ventaglio di proposte, a due e quattro ruote motrici, in grado di abbracciare un vasto pubblico.

Diesel, benzina, ibrido plug-in, puro elettrico, ce n’è per tutti i gusti, con prezzi che partono da 39.700 euro a 61.150.

E’ tuttavia il sistema di trazione completamente elettrico a rappresentare la grande novità per X1. Con potenza di 313 cv, batteria da 64 kWh e 440 km di autonomia.

Quando parliamo di questa vettura ci riferiamo a un modello con 2,7 milioni di immatricolazioni al mondo di cui 124mila in Italia.

La nuova X1, proposta con il solo cambio automatico, dal punto di vista del design mostra a prima vista il frontale massiccio.  Che ne conferisce aggressività, con gruppi ottici a L invertiti, passaruota più squadrati e maniglie a filo.

Lo spoiler del posteriore ha un aspetto assai più sportivo. Un fascione paracolpi nasconde gli scarichi. Allungata di 53 mm (4,5 metri), dimagrita nel peso grazie all’ottimizzazione dei materiali. Ha il 90% dei componenti completamente nuovi.

Interno ampio, colpisce il nuovo Curved Display che unisce il cruscotto digitale di 10.25 pollici al display touchscreen da 10.1.

BMW X1, allestimenti e prezzi

Tre allestimenti: Basics, X Line e MSport. Unici motori non elettrificati il benzina da 136 cv e il diesel da 150. Il mild hybrid (da 41.700 euro) va a supporto del benzina da 218 cv e diesel da 163 e 211 cv (53.850 euro). Ibrida plug-in da 49.900 euro, elettrica da 57.200.

Leggi ora: BMW M2, la supersportiva compatta da 460 cavalli

Ultima modifica: 23 Ottobre 2022

In questo articolo