Jeep 4xe, la guida d’inverno con la trazione integrale elettrificata | VIDEO

661 0
661 0

Come fa la trazione integrale elettrificata (ibrida) col gelo e con la neve?  Colonnina sotto zero, previsioni meteo avverse e manto stradale scivoloso: sono i segnali che l’inverno è in piena attività con il suo carico di precipitazioni e bollettini meteorologici poco rassicuranti.

La nuova tecnologia plug-in Hybrid (PHEV) introdotta sulle Jeep Renegade e Compass 4xe consente di affrontare in tutta serenità anche la stagione più fredda con le situazioni di guida difficili che si possono presentare sia in città sia fuori, sui quei percorsi che spesso conducono nelle località di montagna, ovvero in quei contesti in cui autonomia, durata della batteria e sicurezza sono maggiormente messe alla prova.

Le Jeep Renegade e Compass 4xe sono veicoli 4×4 che dispongono della trazione integrale ibrida, la modalità di guida consigliata su strade bagnate e innevate, da utilizzare non soltanto nelle situazioni off road, ma in tutti quei contesti urbani per affrontare la stagione invernale senza pensieri. Rispetto alle versioni termiche, le Jeep 4xe offrono migliori prestazioni, assicurando la motricità per muoversi in sicurezza su neve e ghiaccio.

La combinazione tra motore a combustione interna e propulsione elettrica su cui si basa la trazione eAWD, infatti, fornisce una coppia maggiore rispetto a quella erogata da una vettura a combustione interna convenzionale, e garantisce la possibilità di regolarla con estrema precisione sia nelle fasi di spunto sia nella guida a quattro ruote motrici più impegnativa, quando è necessario un rapporto di trasmissione ridotto.

A prova di gelo anche in città

Per muoversi in città, tendenzialmente si viaggia in elettrico, con la modalità di guida “Electric” inserita sulla propria Jeep Renegade e Compass 4xe. In questo modo si può accedere tranquillamente anche alle aree a traffico “limitato”, perché la vettura utilizzerà il motore elettrico che fornisce energia alle ruote posteriori per la guida a zero emissioni. I modelli Jeep 4xe possono viaggiare in elettrico in media fino a 50 km a zero emissioni e raggiungono fino a 130 km/h di velocità massima in full Electric. Il motore a combustione interna si accende solo in caso di necessità, e prevalentemente in caso di kick-down – o di livello basso delle batterie.

Ma quando le condizioni del manto stradale si presentano bagnate, scivolose o ghiacciate e c’è bisogno di maggiore trazione, ecco che i modelli Jeep Renegade e Compass 4xe diventano autentiche 4×4 con i relativi vantaggi in termini di handling. Il sistema, in automatico, accende il motore termico all’anteriore che comincia a far muovere le ruote anteriori e automaticamente la vettura si trasforma in eAWD: ovvero è una 4×4 e, al tempo stesso, anche una vettura ibrida.

In questa configurazione ibrida – funzionamento del motore termico all’anteriore, funzionamento del motore elettrico al posteriore – i modelli 4xe garantiscono fino a 240 cavalli di potenza massima e circa 200km/h di velocità massima, negli allestimenti top di gamma S e Trailhawk. Con 240 cavalli di potenza sono gli esemplari Renegade e Compass dalla massima potenza erogata, pertanto i più abili in fuoristrada e al tempo stesso i più performanti e divertenti da guidare. Tutto questo senza tralasciare la sicurezza, garantita dal sistema di trazione 4×4.

Un ulteriore aiuto per il guidatore che deve affrontare condizioni meteo avverse e fondi innevati arriva anche dai sistemi elettronici di bordo come il Jeep Selec-Terrain, il sistema di controllo della trazione dotato di una modalità specifica per la guida su neve e ghiaccio, denominata “Snow”, che consente di avere maggiore aderenza in condizioni estreme. Selezionandola tutti i sistemi della vettura si predispongono per affrontare fondi stradali innevati, a partire dalla risposta motore-cambio fino alla calibrazione dei controlli elettronici di trazione e di stabilità.

Sul fronte della sicurezza, poi, i modelli Jeep 4xe sono equipaggiati con i più avanzati sistemi ADAS disponibili, tra cui fari Full LED ad alta visibilità (di serie o a richiesta su Renegade in base alle versioni ), Bi-Xenon (su Compass), Forward Collision Warning e Lane Departure Warning Plus, Intelligent Speed Assist and Traffic Sign recognition (solo su Renegade), sensori di parcheggio anteriori (a richiesta su Compass) e posteriori – tutti di serie, cui si aggiungono a richiesta Blind Spot Detection, telecamera posteriore per la retromarcia ParkView con griglia dinamica, Park Assist automatico e il sistema Keyless go. Inoltre, su Renegade 4xe è di serie il nuovo dispositivo Drowsy Driver Detection (rilevatore di stanchezza).

Per il confort a bordo nella stagione più fredda, è disponibile a richiesta sui modelli 4xe il pacchetto Winter, che comprende sedili anteriori riscaldabili, volante riscaldabile, parabrezza con funzione antigelo e tappetini all-weather.

Infine, la vera “chicca” è poter programmare il sistema di climatizzazione da remoto anche con il proprio smartphone, utilizzando la mobile App My Uconnect per trovare l’abitacolo già alla temperatura ideale quando si scende in garage, anche nelle mattine più fredde.

Divertimento e sicurezza in montagna

Quando il viaggio a bordo delle Jeep Renegade e Compass 4xe prosegue su una strada extraurbana il guidatore inserisce la modalità “E-save”, che consente la massima efficienza energetica attraverso due opzioni: quella denominata “Battery Save”, che permette di conservare il livello di carica della batteria, oppure l’opzione “Battery Charge” che, invece, utilizza il motore termico per ricaricare la batteria fino all’80%.

In inverno, però, affrontare il percorso verso la montagna vuol dire spesso incontrare condizioni avverse della strada. Le Jeep 4xe possono contare sull’avanzato sistema di trazione integrale Jeep Active Drive Low con tecnologia ibrida, che offre un ulteriore vantaggio: ovvero non utilizza l’albero di trasmissione e frizioni meccaniche per azionare l’asse posteriore. Il sistema consente di mantenere maggiore controllo a bassa velocità, e massimizza coppia e trazione.

Inoltre in montagna, nelle lunghe discese è possibile sfruttare l’energia cinetica della vettura grazie alla funzione e-coasting che consente con il movimento delle ruote di rigenerare energia e di accumularla all’interno della batteria. Ciò non solo va a vantaggio dell’efficienza e dell’ecologia, ma consente attraverso il settaggio più intenso dell’e-coasting di garantire anche un migliore incremento dell’autonomia della vettura. Senza dimenticare che, rigenerando energia, aumenta anche la potenza frenante delle Renegade e Compass 4xe.

Jeep 4xe, la guida d'inverno con la trazione integrale elettrificata

I SUV Jeep 4xe offrono, inoltre, di serie lo speciale sistema per affrontare pendenze impegnative in discesa con neve alta e ghiaccio – denominato Hill-Descent control – che controlla la velocità in discesa agendo sui freni anteriori e posteriori per una guida sicura anche in inverno.
Per affrontare le salite più scivolose e i tratti con neve alta senza il rischio di rimanere “impantanati”, la modalità 4WD Lock insieme alla modalità Snow del Selec-Terrain consentono di disporre della trazione integrale permanente: infatti allo slittamento di una ruota, i freni intervengono su quella ruota per dare motricità a quella in presa, simulando l’intervento di un differenziale autobloccante meccanico.

Anche sul fronte dell’autonomia i modelli Jeep 4xe presentano tutti quegli accorgimenti che permettono al guidatore di essere in totale sicurezza anche in quelle situazioni come l’uso prolungato del 4×4 per affrontare percorsi innevati o ghiacciati. Per prevenire inconvenienti, quando il livello di ricarica della batteria scende più in fretta, i due motori elettrici – che insieme al motore termico sono il cuore del sistema 4xe – dispongono della funzione powerloop. Questa fa in modo che la trazione ibrida eAWD sia sempre garantita consentendo così di affrontare anche avventure estreme su fondi innevati con zero pensieri.

Tutti i componenti elettronici ad alta tensione, compresi i moduli di controllo e i cablaggi tra pacco batteria e motori elettrici, sono completamente sigillati e impermeabili pertanto al riparo nel caso di attraversamento di guadi anche con ghiaccio misto a neve.

Sulle versioni, Trailhawk, poi, sono installati sistemi di protezione sottoscocca in acciaio per assicurare una marcia sicura anche su terreni sconnessi, con fango e neve alta e dotazioni specifiche come angoli di riferimento (angolo di attacco pari a 28 gradi, angolo di uscita pari a 28 gradi, angolo di dosso pari a 18 gradi, oltre ad un’altezza da terra di 20,1 cm su Renegade Trailhawk; angolo di attacco pari a 30,4 gradi, angolo di uscita pari a 33,3 gradi, angolo di dosso pari a 20,9 gradi, oltre ad un’altezza da terra di 21,3 cm su Compass Trailhawk), anch’essi utili per affrontare e superare ostacoli su terreni innevati.

La batteria agli ioni di litio da 11,4 KWh e 400 volt che alimenta l’“e-axle” è dotata non solo di un impianto di refrigerazione ma anche di riscaldamento che, in caso di esposizione a temperature molto basse per un tempo molto lungo, riduce ripercussioni sull’autonomia, consentendo il normale funzionamento del sistema fino a -30°C.

Occhio alle gomme

Anche la scelta degli pneumatici è molto importante nella stagione invernale: sulle Jeep 4xe è consigliabile optare per quelli con marcatura M+S con snow-flake per la massima aderenza anche su fondi viscidi – di serie sulle versioni Trailhawk di Jeep Renegade e Compass 4xe. Nello specifico la Renegade 4xe Trailhawk offre di serie pneumatici da 17” 235/60R17 M+S con Snow Flake mentre la Compass 4xe Trailhawk presenta di serie pneumatici da 17” 235/55R17 M+S con Snow Flake.

Leggi anche: Jeep ibride plug-in, la prova su strada e in fuoristrada di QN Motori

Ultima modifica: 2 febbraio 2021

In questo articolo