BMW M4 DTM, arriva il 4 cilindri turbo. Ruggisce più dei V8

3285 0
3285 0

BMW M4 DTM mette il turbo, ma a quattro cilindri. La Casa bavarese nel Deutsche Tourenwagen Masters (DTM), il notissimo campionato turismo tedesco, adotterà questi propulsori. Passando dai V8 aspirati ai quattro cilindri in linea sovralimentati. Più piccoli, ma più potenti e soprattutto strada introdotta dalla nuova regolamentazione.

Un passo verso il futuro anche su strada? BMW M3 e M4 di serie adottano già il 3 litri 6 cilindri turbo dopo aver abbandonato il V8. Nei prossimi anni vedremo una grande evoluzione di questi motori anche di serie.

Intanto il Bruno Spengler s’è messo al volante della M4 DTM a Dingolfing, in Germania per cominciare l’evoluzione del modello da corsa.

Ritorno al futuro con BMW M4 DTM

Per Jens Marquardt, direttore di BMW Motorsport il passo è importante, ma con sviluppo e retaggio più che solidi. “I turbo hanno successo con BMW da quasi 50 anni. Nel 1969, al primo anno di utilizzo, Dieter Quester vinse subito il campionato europeo Turismo con la BMW 2002 TI. E nel 1973 la 2002 Turbo di BMW fu la prima auto di serie tedesca a montare un turbo. Siamo molto contenti dei primi test. Il motore turbo di M4 DTM ha un suono fantastico. E oltre che più potente è più efficiente dei V8”.

Ultima modifica: 29 Ottobre 2018

In questo articolo