Alfa Romeo Giulia restyling, come cambia l’ultima berlina con motori termici

2141 0
2141 0

Alfa Romeo Giulia restyling. Nel 2023 la berlina, l’ultima con motori endotermici del Biscione, beneficerà di un restyling. Un aggiornamento per un modello sul mercato dal 2016, già rinfrescato, ma nella prossima occasione dovrebbe esserci più polpa.

Alfa Romeo Giulia restyling
Foto Walter Vayr (Gabetz Spy Unit)

Le immagini arrivano da uno specialista delle spy foto, Walter Vayr (Gabetz Spy Unit). Le novità di stile esterno di Alfa Giulia 2023 sono focalizzati sui fari e la griglia anteriore. Le coperture non lasciano presagire se i nuovi gruppi ottici siano a led e a tre moduli come su Tonale.

Nelle immagini c’è una Giulia Veloce, top di gamma delle quattro cilindri: sopra c’è solo il V6 di Quadrifoglio

In abitacolo è attesa la plancia digitale, per strumentazione e infotainment. Conservando il cruscotto a “cannocchiale”, ma con connessione e software più avanzati.

Foto Walter Vayr (Gabetz Spy Unit)

Alfa Romeo Giulia restyling, ibrida (forse) ma non elettrica

Possibile l’arrivo di versioni mild hybrid a 48V, come su Tonale o Maserati Ghibli/Grecale/Levante. La seconda opzione, sul 2 litri turbo benzina, sarebbe l’applicazione più diretta. Meno probabile l’adozione dell’ibrido leggero sul Diesel.

Foto Walter Vayr (Gabetz Spy Unit)

Improbabile l’arrivo di una versione elettrica, anche se la piattaforma Giorgio è usata per Grecale Folgore, il Suv elettrico del Tridente. Con un futuro aggiornamento, che porterà a cambiare il nome dell’architettura in STLA Large, potrebbe essere applicata sulla prossima generazione di Alfa Romeo. Che dal 2027 sarà composta solo di auto elettriche.

Leggi anche: Alfa Romeo Tonale a confronto con le rivali

Ultima modifica: 21 giugno 2022

In questo articolo