Terna-Pirelli, patto per la mobilità sostenibile

1379 0
1379 0

Due grandi gruppi insieme per la mobilità sostenibile. Terna, l’azienda che gestisce la rete di trasmissione nazionale, è infatti la prima società ad aver adottato in tutta Italia il progetto di e-bike sharing ‘CYCL-e around’ di Pirelli, con l’obiettivo di incentivare la mobilità sostenibile dei propri lavoratori.

Con ‘CYCL-e around’, Pirelli offre un servizio di e-bike sharing aziendale (nella foto a destra) mettendo a disposizione biciclette a pedalata assistita che possono essere utilizzate dalle persone che lavorano in otto sedi di Terna, dislocate su tutto il territorio italiano, per gli spostamenti casa-ufficio, durante la giornata di lavoro o per il tempo libero.

L’accordo tra la società guidata dall’ad Stefano Donnarumma (nella foto a sinistra) e Pirelli, annunciato questa estate, prevede l’offerta di quattro modalità di noleggio: ‘Working Time’ per utilizzare la e-bike durante la giornata lavorativa per gli spostamenti di lavoro in città; ‘Home2Work’ per i tragitti quotidiani casa-ufficio; ‘Smart Week’ per l’utilizzo delle e-bike 7 giorni consecutivi e ‘Weekend Break’ per usufruire delle bici elettriche Pirelli nel fine settimana senza limiti di chilometraggio.

Le persone di Terna, spiega la società, possono prenotare in totale autonomia la propria e-bike attraverso un’apposita App messa a disposizione sull’intranet aziendale, mentre le flotte di e-bike di Pirelli sono a disposizione in apposite aree attrezzate per la custodia e la manutenzione presso le sedi di Terna.

L’adesione al progetto CYCL-e around è nata dalle attività del cantiere Sostenibilità e Comunicazione, uno dei sette tavoli di lavoro nell’ambito del progetto NexTerna avviato lo scorso anno.

Si tratta di un programma pluriennale rivolto alle oltre 5.100 persone di Terna che, partendo dalle nuove modalità di lavoro attuate nel corso della pandemia, si prefigge di realizzare un cambiamento culturale in ogni ambito aziendale, con l’affermazione di un modello di leadership inclusiva, per arrivare a un bilanciamento lavoro-vita privata attraverso l’ottimizzazione delle sedi di lavoro e della loro fruizione, per garantire efficienza, produttività, benefici logistici e qualità della vita.

Terna, quindi, si è impegnata a fornire a tutta la sua popolazione aziendale diverse possibilità per abbracciare uno stile di vita più sostenibile, anche nel modo di spostarsi, attivando numerose convenzioni per servizi di mobilità.

Interventi e iniziative per favorire la mobilità sostenibile

Oltre all’accordo con Pirelli per l’e-bike sharing, Terna sta implementando una serie di interventi e iniziative per favorire la mobilità sostenibile. Tra queste l’installazione, in oltre dieci sedi di lavoro, più altre sei in via di attivazione, di rastrelliere per parcheggiare le bici con la possibilità di prenotare il posto con un’App dedicata.

Le persone di Terna hanno a disposizione anche una convenzione per il noleggio di monopattini elettrici ed e-bike, con tariffe a loro dedicate e l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, a prezzi agevolati. Infine, Terna offre alle sue persone e ai loro familiari la possibilità di usufruire di un servizio di car sharing a prezzi vantaggiosi nelle città di Roma, Milano, Torino, Firenze e Bologna.

Ultima modifica: 19 Ottobre 2022