Rivoluzione green in Francia: stop a benzina e diesel entro il 2040

3212 0
3212 0

L’annuncio arriva direttamente dal ministro dell’Ecologia, dello Sviluppo Sostenibile e dell’Energia francese Nicolas Hulot: la Francia ha intenzione di chiudere con la vendita di veicoli a benzina e diesel entro il 2040.

IL PIANO SUL CLIMA
L’iniziativa di Hulot fa parte di una più ampia azione del nuovo governo transalpino di Emmanuel Macron, battezzata “Piano sul clima” (“Plan Climat”). Lo scopo è quello di arrivare a un livello zero di emissioni di CO2 entro il 2050, rispettando così gli accordi internazionali di Parigi sul clima. Nel piano sono previste diverse misure da attuare, fra cui il blocco dei permessi per lo sfruttamento di petrolio, gas e carbone – una proposta di legge in questo senso dovrebbe essere presentata già a fine estate 2017 –, un “prezzo all’inquinamento” (con una maggiorazione del prezzo del carbone), una semplificazione normativa per lo sviluppo delle energie rinnovabili (eolico e solare), l’eliminazione degli edifici non sostenibili (fra dieci anni) e, appunto, la messa al bando dei veicoli inquinanti.

VOLVO È L’ESEMPIO DA SEGUIRE
Spiegando i suoi piani per il comparto automotive, Hulot ha preso come esempio di virtù la casa automobilistica Volvo, che ha recentemente annunciato l’intenzione di produrre solo veicoli elettrificati (ibridi ed elettrici) a partire dal 2019. Il ministro francese auspica, però, un futuro in cui tutte le aziende d’auto possano proporre modelli a zero emissioni.

Leggi anche: Svolta Volvo: dal 2019 ogni auto avrà motore elettrico

COME FARE
Di tempo ce n’è, il 2040 non è proprio dietro l’angolo, ma occorre comunque muoversi subito, sia per “educare” la popolazione, sia per convincere le aziende automobilistiche. Anche se queste ultime, comunque, sembrano già per la maggior parte sulla buona strada. Il primo passo concreto è dato dagli incentivi previsti per le famiglie (anche se il loro valore non è ancora stato definito), aiuti che servono alla sostituzione delle auto diesel più vecchie di vent’anni e di quelle benzina prodotte prima del 2001 con modelli eco sostenibili.

Ultima modifica: 10 Luglio 2017