MISE, a 39,4 milioni Modena per tecnologia ibrido elettrica dei trattori

217 0
217 0

Il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha autorizzato un accordo per l’innovazione con Cnh Industrial Italia, azienda controllata da Exor che produce macchinari agricoli e per le costruzioni, per lo sviluppo di una tecnologia ibrido elettrica per trattori nello stabilimento industriale di Modena.

Il progetto – la denominazione è «Trattore elettrico ibrido per l’agricoltura del futuro» – è in linea con il piano strategico pluriennale definito dall’azienda, che mira a individuare delle soluzioni tecnologiche sostenibili dal punto di vista ambientale, puntando sulla realizzazione di un trattore speciale ibrido elettrico a zero emissioni e anche sul miglioramento delle prestazioni del macchinario attraverso delle prove con un simulatore virtuale.

Le risorse per finanziare il progetto di sviluppo della nuova tecnologia ibrido elettrica applicata ai trattori sono pari a 39,4 milioni di euro e il ministero dello sviluppo economico metterà inoltre a disposizione delle agevolazioni per un importo pari a 7,9 milioni di euro.

Le parole del il ministro Giorgetti

«È un investimento importante di un’azienda (Cnh Industrial Italia, controllata da Exor), appartenente a un gruppo di livello mondiale, ma dalle forti radici italiane, che investe nello sviluppo di trattori innovativi ed ecologici. Il Mise sostiene dunque un progetto valido incentrato sulla sostenibilità, che punta a favorire la produttività attraverso l’applicazione di tecnologie all’avanguardia».

Ultima modifica: 2 agosto 2022