Daimler apre un nuovo stabilimento di produzione batterie

1882 0
1882 0

Daimler, con un investimento di 500 milioni, ha aperto un impianto per la produzione di batterie agli ioni di litio. Il nuovo stabilimento dovrebbe entrare in funzione a metà del 2018 nella cittadina di Kamenz, che dista circa 50 km da Dresda.

L’area di circa 20 ettari è situata nelle immediate vicinanze della fabbrica di batterie già esistente. Con questo ampliamento, la superficie dell’impianto di produzione e logistica di Kamenz si quadruplica raggiungendo ben 80.000 m2.

Il numero dei collaboratori di Accumotive (la società affiliata al 100%) nello stabilimento aumenterà progressivamente nei prossimi anni. Entro la fine del decennio i dipendenti verranno più che raddoppiati rispetto all’attuale situazione, superando così le 1.000 unità. Fra gli ospiti della cerimonia di posa della prima pietra, anche la Cancelliera tedesca Angela Merkel.

Il secondo impianto produttivo è stato concepito come fabbrica totalmente eco friendly: Daimler adotta un approccio olistico al tema della mobilità elettrica perseguendo la sostenibilità fin dalla fase di produzione. Per fornire elettricità verranno impiegati un impianto termico ed uno fotovoltaico in combinazione con accumulatori stazionari di energia.

L’industria automobilistica si accinge a compiere una radicale trasformazione e noi intendiamo essere alla guida di questo profondo mutamento – ha affermato Dieter Zetsche, presidente Daimler AG – La fabbrica di batterie di Kamenz è un elemento essenziale della nostra offensiva elettrica. Entro il 2022 saranno oltre dieci le nostre vetture esclusivamente elettriche prodotte in serie. Ma portiamo avanti con coerenza anche l’ibridizzazione della nostra flotta. Con il marchio EQ stiamo dando vita ad un ecosistema integrato per la e-mobility“.

Ultima modifica: 25 Maggio 2017