Caetano H2.City Gold, l’autobus a idrogeno arriva a Trieste

1857 0
1857 0

Arriva Italia – tra i primi operatori nel settore del Trasporto Pubblico Locale su gomma presente in FVG tramite Arriva Udine e Trieste Trasporti – ospita a Trieste, e successivamente a Brescia, Caetano H2.City Gold – l’autobus a idrogeno sviluppato dalla portoghese CaetanoBus in collaborazione con Toyota. 

CaetanoBus, società facente parte di Toyota Caetano Portugal e Mitsui & Co, è il più importante produttore di autobus e pullman in Europa. È un’azienda che utilizza tecnologia, innovazione e design per ideare e proporre sul mercato mezzi sempre più efficienti e a zero emissioni, tanto da essere nel mercato del trasporto elettrico già dagli anni ’80.

Questo tour segna la prima apparizione degli autobus a idrogeno di CaetanoBus in Italia, un mercato considerato strategico per il settore.

Come ribadito recentemente in uno studio commissionato da Arriva Italia a The European Ambrosetti House e dedicato alla mobilità del Friuli-Venezia Giulia, la Regione ha un parco bus più nuovo della media italiana ma che vede oggi la necessità di investimenti in mezzi a propulsione alternativa per abilitare una maggiore sostenibilità ambientale. – precisa Angelo Costa, amministratore delegato di Arriva Italia. Diventa ormai fondamentale il passaggio da forme di alimentazione carbonfossili a fonti verdi di trazione. La sostituzione programmata per il FVG di circa 330 mezzi entro il 2026, di cui il 45% a propulsione alternativa (elettrica, metano/biometano e, seppur sperimentalmente, idrogeno) consentirà di risparmiare, a parità di percorrenza kilometrica, fino a 5.400 tonnellate di CO2/anno una volta a regime”. 

L’autobus è stato presentato nel corso di un evento tenutosi nella sede di Trieste Trasporti di via Caduti del Lavoro, durante il quale è stato mostrato il funzionamento del mezzo, i meccanismi e le caratteristiche dell’idrogeno come carburante, ed è stato possibile effettuare un giro di prova per le strade della città.

“Ci tengo particolarmente a porre l’attenzione sullo sforzo che il ramo Infrastrutture e Territorio della Regione sta facendo al fine di creare una forte collaborazione tra tutte le aziende del trasporto pubblico locale. – dichiara Aniello Semplice, amministratore delegato di Trieste Trasporti – Questa forte sinergia permette la creazione di un progetto comune, solido e robusto nei fondamentali, che porterà sicuramente benefici su tutto il territorio regionale e sul trasporto pubblico locale”.

Al tour prende parte anche Snam4Mobility, la società del gruppo Snam impegnata a sviluppare infrastrutture e soluzioni di rifornimento per la mobilità sostenibile a biometano, gas naturale e idrogeno.

“I gas verdi – dichiara Daniele Lucà, Senior Vice President Mobility Solutions and Sevices di Snam4Mobility avranno un ruolo chiave nella decarbonizzazione della mobilità di persone e merci, incluso il trasporto pubblico locale. L’idrogeno, in particolare, ha un grande potenziale nel segmento dei veicoli pesanti in virtù dei ridotti tempi di ricarica, che gli consentono di coniugare sostenibilità ambientale ed efficienza. Stiamo lavorando, anche attraverso partnership con operatori come Arriva, Toyota e CaetanoBus, per promuovere uno sviluppo sinergico di infrastrutture e mezzi e accelerare la transizione ecologica nel mondo dei trasporti”.

Equipaggiato con Toyota Fuel Cell

Il Caetano H2.City Gold, equipaggiato con Toyota Fuel Cell e co-branded con Toyota dallo scorso anno, è un autobus urbano di 12 metri e offre un’autonomia di oltre 400 km, essendo in grado di eguagliare l’autonomia degli autobus diesel convenzionali in un’unica ricarica. Il veicolo presenta vantaggi ambientali senza precedenti, poiché tutto ciò che emette è vapore acqueo ed è privo di emissioni al 100%. 

E’ per noi un’occasione molto importante poter mostrare in Italia un nostro autobus elettrico alimentato a idrogeno e sensibilizzare il Paese sulla mobilità a idrogeno, partendo da Trieste e Brescia. – dichiara Nuno Lago de Carvalho, Chief Commercial Officer di CaetanoBusL’Italia è un mercato chiave per noi ed è bene essere allineati con gli operatori nella lotta ai cambiamenti climatici e aiutare le persone a muoversi in modo più green. Con le prestazioni ambientali del nostro autobus, siamo sicuri di poter contribuire alla trasformazione delle flotte a emissioni zero”.

“Siamo molto lieti di essere testimoni dell’evento di oggi, un passo molto importante per accrescere la conoscenza delle soluzioni di mobilità ad idrogeno e dei benefici che possono fornire alle persone ed alla società. – dichiara Andrea Saccone, Communication & External Affairs General Manager di Toyota Motor Italia – Come Gruppo Toyota siamo da sempre impegnati nella realizzazione di una mobilità sostenibile, che veda l’utilizzo sempre più diffuso di mezzi e soluzioni di mobilità a basse emissioni. Per questo motivo, da oltre 30 anni investiamo nello sviluppo di tutte le soluzioni elettrificate, tra cui quella delle Fuel Cell alimentate a idrogeno, che equipaggia gli autobus di CaetanoBus. Questo tipo di soluzione, che consideriamo pienamente complementare all’elettrico a batteria, trova anche applicazione nelle automobili – come la nostra MIRAI – e in molte tipologie di mezzi per il trasporto pesante e quello ferroviario, fino alle imbarcazioni”.

Ultima modifica: 8 Febbraio 2022