Bmw pensa a un prototipo a idrogeno per la 24 Ore di Le Mans

3189 0
3189 0

Bmw sta valutando seriamente la possibilità di costruire un prototipo a idrogeno che possa correre la 24 Ore di Le Mans. Siamo ancora nella fase preliminare del progetto. Tanti sono i dettagli da definire, a cominciare dai regolamenti sportivi. Da qualche anno, la 24 Ore tiene un posto in griglia per il cosiddetto “Garage 56“. Ossia quei progetti di automobili future, a emissioni zero, che partecipano alla gara anche se fuori classifica.

Bmw sarebbe il primo costruttore di un certo peso a seguire la strada delle fuel cell. Le auto 100% elettriche sono escluse da una gara così lunga a causa dei necessari cambi di batteria per completare l’impegno. Una vettura a idrogeno potrebbe invece rifornirsi come un normale prototipo LMP.

Questa tecnologia andrebbe presa in considerazione nel mondo delle gare di durata“, ha detto a Motorsport Jens Marquardt, boss di Bmw Motorsport. “Sicuramente qualcosa che valutiamo per il futuro sotto forma di prototipo“. Le discussioni con la Fia e con Aco, organizzatore della 24 Ore di Le Mans, sono già in corso. “Abbiamo parlato della Full Cell“, conferma Marquardt. “Continueremo a farlo, ma non siamo vicini“.

Una data indicativa per vedere questo tipo di prototipo in pista è il 2024. “Il nostro obiettivo è chiaro“, ha detto il presidente Aco Pierre Fillon. “Dal 2024 dovrebbe essere possibile guidare vetture CO2 neutrali a Le Mans“. Bmw ha già sviluppato diversi concept elettrici di auto da strada. Il costruttore tedesco intendere gareggiare con auto fuel cell se ci fosse un programma collegato per il lancio di queste vetture da produzione.

Ultima modifica: 17 Aprile 2018