Be Charge e Duferco Energia attivano l’interoperabilità delle reti di ricarica

2473 0
Be Charge colonnina [2]" medium height="300" link="lightbox" theme="advanced"]
2473 0

Parte oggi l’interoperabilità tra la rete di ricarica per veicoli elettrici di Be Charge e quella di Duferco Energia, che consentirà ai rispettivi utenti delle due aziende di caricare i propri veicoli elettrici liberamente sulle infrastrutture di entrambe le reti.

Be Charge e Duferco Energia attivano l’interoperabilità delle reti di ricarica

La partnership con Duferco Energia – commenta Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Charge – rafforza il posizionamento di leadership di Be Charge permettendoci di perseguire obiettivi comuni, ovvero elettrificare la Penisola e contribuire ulteriormente allo sviluppo della mobilità elettrica. Siamo contenti che la base dei clienti di Duferco Energia possa accedere alle nostre colonnine. Questo a nostro avviso rappresenta un passaggio importante nel percorso di crescita della rete di ricarica italiana e dei servizi di ricarica sempre più innovativi”

Nei prossimi giorni, tutti gli utenti della piattaforma Duferco Energia troveranno sulla D-Mobility App i punti di ricarica di Be Charge installati su tutto il territorio nazionale, con la possibilità di accedere alle informazioni relative alla localizzazione delle stazioni, alla potenza disponibile, al tipo di presa e alle modalità di accesso. Allo stesso modo, a partire dalle prossime settimane, gli utenti di Be Charge potranno accedere tramite l’App Be Charge, alle stesse informazioni sulle stazioni di ricarica di Duferco Energia.

“Questo accordo è per noi molto importante – aggiunge Sergio Torre, Direttore Mobilità Sostenibile di Duferco Energiaper compiere un ulteriore passo verso i nostri obiettivi di leadership in un mercato in cui operiamo già in partnership con i principali player nazionali a cui si aggiunge oggi anche Be Charge. Il tutto rispecchiando la nostra visione del business, basata su interoperabilità, competitività e apertura della rete e dialogo tra gli operatori. L’obiettivo comune deve essere quello di offrire agli utenti elettrici un’esperienza di mobilità sempre più facile, grazie all’adozione di servizi sempre più efficienti e innovativi e a una diffusione della rete di ricarica sempre più capillare: solo così potremo contribuire allo sviluppo di un mercato ancora embrionale”.

La partnership conferma, inoltre, la strategia di espansione di entrambe le aziende che vede già nel 2021 un aumento significativo dei punti di ricarica sul territorio, l’installazione di infrastrutture di ricarica sempre più potenti e l’apertura ad una mobilità elettrica senza confini anche in altri Paesi Europei.

Il piano industriale di Be Charge prevede, infatti, l’installazione sul territorio italiano di 30.000 punti di ricarica nei prossimi 5-6 anni, per un investimento complessivo di 150 milioni di euro, mentre Duferco Energia, che persegue una strategia di integrazione verticale, proseguirà nello sviluppo del proprio piano industriale basato sia sulle soluzioni di ricarica privata che sul servizio di ricarica pubblico con una proposta 100% green energy sia per privati che per le flotte.

Duferco Energia e Be Charge impegno comune a favore dello sviluppo della e-mobility

Le due aziende sono tra i principali operatori di servizi di ricarica per mobilità elettrica oggi esistenti in Italia e condividono lo stesso spirito di apertura e collaborazione. Per questo motivo, la volontà è quella di confermare l’impegno comune a favore dello sviluppo della e-mobility, anche attraverso la collaborazione con tavoli politico-istituzionali per accelerare la transizione energetica e lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia. L’obiettivo è quello di dotare tutto il territorio nazionale di infrastrutture di ricarica all’avanguardia e offrire al guidatore elettrico soluzioni di ricarica sempre più efficienti e affidabili.

Ultima modifica: 16 Marzo 2021

In questo articolo