Arrivata in Italia la carovana dei 60 anni Ferrari

814 0
814 0

E’ ufficialmente sbarcato in Italia il testimone che, portato da oltre diecimila ferraristi, simbolici tedofori alla guida delle loro vetture di ogni epoca e modello, ha attraversato i cinque continenti recando su di se’ i 60 simboli degli eventi piu’ significativi della storia del marchio.
Lungo un percorso dalla Sicilia alle Alpi, fino all’arrivo alla casa madre, a Maranello il prossimo 23 giugno, il “Ferrari 60 Relay” continuera’ a raccogliere gli oggetti che ogni paese estero e regione italiana hanno dedicato alla Ferrari, dalla maglia del Brasile autografata da Pele’ (sotto) a una matrioska russa di 60 cm che ne contiene altre 30, al casco in ceramica firmato da Schumacher ricevuto in dono a Berlino.

Gli oltre 50 pezzi saranno esposti a Roma, presso il Palazzo della Farnesina, il 16 giugno e verranno consegnati alla Ferrari in occasione di un incontro ufficiale. L’intera collezione sara’ quindi protagonista dell’asta benefica che si terra’ a Maranello il 23 giugno.

La prima tappa italiana del Ferrari 60 Relay ha visto coinvolta, da mercoledi’ 30 maggio, la Sicilia e un testimonial particolarmente significativo: primo tedoforo italiano sara’ infatti l’ex pilota Nino Vaccarella con la 275 P2 (nella foto qui sopra), la Ferrari con cui nel 1965 vinse la Targa Florio in coppia con Lorenzo Bandini. La vettura e’ stata portata nei luoghi piu’ simbolici dello storico percorso, per rievocare quei momenti indimenticabili. Da sottolineare che questo episodio e’ riportato anche su uno dei 60 simboli – quello dedicato al 1965 appunto – che decorano il testimone Ferrari.

Dopo le soste a Palermo e Catania, giovedi’ 31 maggio e’ stat la volta di Ragusa, dove e’ stata inaugurata la nuova sede del concessionario Ferrari, Cronos. Nella nuova struttura, per l’occasione sara’ esposta la Dino 166 F2 che nel 1968 vinse la Temporada Argentina guidata da Andrea De Adamich. L’ex pilota e attuale responsabile dei corsi di guida per i clienti Ferrari sara’ presente all’evento.

Le tappe successive prevedono il seguente programma: Bari, Ancona, San Marino, Perugia, Prato, Siena, Firenze, Brescia, Milano, Torino, Genova, Porto Cervo, Cagliari, Salerno e la costiera amalfitana, Capri e Anacapri, Roma, Vallelunga, Lugo di Romagna, Venezia, Bolzano, Verona, Bologna e infine Modena, il 21 giugno.

Ferrari 60 Relay – le celebrazioni conclusive a Maranello Inizieranno giovedi’ 21 giugno, con la giornata dedicata ai media incentrata sulle innovazioni tecnologiche della Ferrari, i 5 giorni di celebrazioni conclusive del 60° anniversario del Cavallino Rampante. A seguire, la Pista di Fiorano ospitera’ una ricca serie di manifestazioni che vedranno protagoniste le vetture Ferrari e i loro clienti: dall’arrivo del Relay, previsto per il 23 giugno (che vedra’ disporsi lungo tutto il circuito circa 1500 “rosse”) alla sopraccitata asta di beneficenza; al primo concours d’e’le’gance ufficiale Ferrari, a cui prenderanno parte 80 splendide vetture di ogni epoca, previsto per il giorno successivo. A seguire, lunedi’ 25 si terra’ la settima edizione del Podio Ferrari, l’evento in cui ogni anno l’azienda premia i suoi migliori fornitori.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017