E’ ufficiale: Aston Martin venduta

1257 0
1257 0

Nella foto, Lewis Booth, leader di Ford Europa, davanti, al centro, firma l’accordo. Dietro di lui Ulrich Bez, CEO di Aston Martin. Accanto a lui: a destra, David Richards, a sinistra, John Sinders. A fianco di Booth, a sinistra, Al-Musallam, a capo di Investment Dar of Kuwait e, a destra, Mustafa E. Al-Saleh, direttore manageriale e CEO di Adeem Investment of Kuwait. Siamo nel qurtier generale di Aston Martin di Gaydon, England: lunedi’ 12 marzo 2007.

Secondo i termini puntuali dell’accordo, Ford manterra’ il controllo di una quota del capitale di Aston Martin di 77 milioni di dollari, mentre Ulrich Bez, attuale presidente e ad di Aston Martin, rimarra’ nell’azienda con il ruolo di amministratore delegato, per almeno cinque anni.
Il consorzio di acquirenti vede la partecipazione, oltre a Richards, di John Sinders, collezionista di Aston Martin e finanziatore di corse automobilistiche, e di Dar e Adeem Investment, societa’ finanziare internazionali con sede nello stato del Kuwait.
L’annuncio e’ stato confermato oggi da alcuni funzionari di Ford nel corso di una conferenza organizzata presso il quartier generale Aston Martin di Gaydon, in Inghilterra. Il colosso di Dearborn, che ha registrato lo scorso anno perdite per 12,7 miliardi di dollari, e che prevede di operare in perdita almeno sino al 2009, aveva messo in vendita il marchio AM lo scorso agosto. Una decisione, ha spiegato l’amministratore delegato, Alan Mulally, inquadrata nel piu’ ampio piano di riorganizzazione e rilancio del gruppo dopo le continue perdite finanziarie e di mercato dovute al calo di competitivita’ e alla concorrenza dei colossi asiatici.
“Dal punto di vista di Aston Martin, ha dichiarato Mulally, la vendita permettera’ l’afflusso di nuovo capitale che permettera’ al marchio di proseguire il cammino di crescita iniziato sotto la guida del gruppo Ford”.
Aston Martin fa parte di Premier Automotive Group, la divisione lusso che fa capo appunto a Ford. Il nome del brand deriva da Lionel Martin, uno dei fondatori insieme a Robert Bamford, e Aston Clinton, localita’ britannica dove Martin correva in gare automobilistiche. Nel 1987 Ford rilevo’ il 75% di Aston Martin, per poi salire al controllo dell’intero capitale nel 1994.
Aston Martin e’ stata da sempre la protagonista a quattro ruote della fortunata serie degli 007, l’affascinante spia al servizio di Sua Maesta’ la Regina di Inghilterra, le cui avventure sono state raccontate sul grande schermo con una serie di pellicole di grande successo tratte dai racconti di Ian Fleming. Il suo esordio fu in ‘Goldfinger’ (1964), con la DB5, la stessa vettura utilizzata nell’ultimo episodio della serie ‘Casino Royale’.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017