Toyota Rav4 si fa Crossover

799 0
799 0

FORTE DEI MARMI- Toyota punta forte sulle auto ibride e, stando ai dati di vendita, sembra che stia vincendo questa difficilissima sfida. E’ ad un passo dal milione di vetture di questo tipo commercializzate in 10 anni nel mondo, mentre gia’ dal 2010 conta di produrne al ritmo di un milione ogni 12 mesi.Il fiore all’occhiello e’ la Prius, berlina del segmento C che consuma come una city-car riuscendo a percorrere nel ciclo misto piu’ di 23 km con un litro di benzina grazie al motore elettrico che “lavora” assieme a quello a benzina di 1.5 litri.
Il risultato finale e’ che le emissioni di CO2 sono estremamente basse, mentre le prestazioni del motore (da 0 a 100 in 11″) sono paragonabili a quelle di un tradizionale diesel di 2 litri.

Ma e’ tutta la gamma Toyota che si ispira al rispetto dell’ambiente con motori piu’ puliti che non solo consumano meno ma che richiedono anche meno energia per essere fabbricati e con vetture progettate per essere riciclate al 90% al termine del loro ciclo vitale.
Questa filosofia ha contribuito al successo del marchio (che ha superato GM diventando il primo produttore al mondo di auto) ed e’ stata apprezzata anche dagli italiani tant’e’ che il nostro Paese e’ diventato per la casa giapponese il mercato piu’ importante d’Europa cosi’ come ha confermato l’ad Massimo Nordio al meeting di Forte dei Marmi con la stampa specializzata.

In attesa della nuova Corolla Verso, Toyota ha lanciato la piccola Aygo Blu con il cambio robotizzato, ha arricchito gli allestimenti di Yaris, cavallo di battaglia della Casa sul nostro mercato, ha completato la gamma con la Auris, la due volumi del segmento C, e si appresta a rafforzare la leadership di Rav4, il Suv piu’ venduto, con un Crossover, modello oggi di grandissimo richiamo, che si differenzia dal capostipite per l’assenza della ruota di scorta sistemata all’esterno e per finiture di altissimo livello.
Si porra’ al top della gamma grazie anche al motore di 2.2 litri a gasolio con 177 cv.
Il prezzo deve essere ancora definito, ma dovrebbe essere di poche centinaia di euro superiore a quello attuale di Rav4, a cavallo cioe’ dei 36 mila euro.

Roberto Mazzanti

Ultima modifica: 16 Novembre 2017