Kangoo, ecco l’auto a batterie Primo test per le strade di Roma

699 0
699 0

Renault Kangoo Be Bop elettrica (Z.E.), e’ uno dei 4 veicoli Renault completamente elettrici che arriveranno sul mercato entro il 2012

{{IMG_SX}}Renault Kangoo Be Bop elettrica (Z.E.), e’ uno dei 4 veicoli Renault completamente elettrici, senza emissioni, che arriveranno sul mercato entro il 2012, allo stesso prezzo dei “fratelli” con motori a combustione interna. Da zero a 100 km/h in 9″, velocita’ massima autolimitata a 130 km/h, autonomia attorno ai 100 km con forte dipendenza dalle situazioni e dallo stile di guida. Le impressioni ricavate nel test servono a illustrare efficacemente il concetto dello stato dell’arte in casa Renault. Il veicolo e’ in tutto e per tutto un “mezzo di trasporto” normale, dotato di tutti confort che di per se stessi potrebbero essere assenti per aumentare l’energia a disposizione. Invece non si fa mancare nulla: dal servosterzo ai vetri elettrici fino alla climatizzazione. Ci si muove agilmente nel traffico, senza incertezze. Si gode di vantaggi di solito riservati a vetture di lusso. Infatti non si usa il cambio (che in realta’ non esiste), l’insonorizzazione e’ perfetta, non c’e’ consumo a veicolo fermo. Se pensiamo alle diavolerie che una vettura “normale” si e’ inventata per ottenere questi vantaggi, spesso non di serie, consistenti nei pannelli insorizzanti, nei cambi automatici piu’ raffinati e nei dispositivi “start-stop” ha un’idea dei vantaggi insiti nella trazione elettrica.

 

Questi Z.E. recuperano energia nella fase del rallentamento, salvo necessita’ di massima urgenza dove pigiando sul pedale intervengono i tradizionali freni a disco, ovviamente con servofreno e antibloccagio Abs.
Il desiderio di usufruire al meglio delle doti di recupero di energia puo’ essere cosi’ interessante da indurre a concentrasi troppo su questo aspetto; meglio quindi in un primo tempo guidare normalmente, le raffinatezze verranno in seguito, quasi automaticamente e consentiranno di portare l’autonomia ben oltre la soglia minima. I veicoli Z.E. saranno ricaricabili completamente a casa, con la presa di corrente, nel giro di 6-8 ore plausibilmente di notte. Oppure al parcheggio dotato di presa elettrica, durante le ore di lavoro tipo ufficio. Una ricarica parziale di una ventina di minuti (tipo ore di pranzo) consente di avere a disposizione 2/3 dell’energia massima per farsi almeno un’altra cinquantina di kilometri.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017