Aumenta la sicurezza per le due ruote con il casco elettronico protettivo

1331 0
1331 0

Ogni anno sono molte, troppe le persone che muoiono a causa di incidenti stradali, e ancora di piu’ quelle ferite o rese disabili

{{IMG_SX}}Ogni anno sono molte, troppe le persone che muoiono a causa di incidenti stradali, e ancora di piu’ quelle ferite o rese disabili. La maggior parte di questi decessi si possono evitare. Piu’ del 50% di queste sono guidatori dei mezzi a due ruote. I colpi alla testa sono la principale causa di morte e disabilita’ tra i motociclisti.
Indossare il casco e’ il modo piu’ efficace per ridurre gli infortuni alla testa e i decessi legati agli incidenti in moto ma non sempre viene usato nel migliore dei modi. Inizia cosi’ l’era del casco protettivo elettronico destinato a rivoluzionare la sicurezza del trasporto sulle due ruote: presto sara’ disponibile il modello di Viasat. La novita’ del sistema e’ il blocco dell’avviamento del ciclo-motoveciolo nel caso in cui il casco non sia correttamente indossato ed allacciato.

 

“Wido”, nome del modello Viasat, prevede il blocco dell’avviamento tramite un dispositivo elettronico applicabile su qualsiasi tipo di casco. Il dispositivo accerta il corretto utilizzo del casco con sensori comunicanti con una centralina installata sul ciclo-motoveciolo. Viasat Group Spa, specializzato in prodotti e servizi tecnologici e satellitari nel settore trasporti, e la Know How Srl, societa’ di progettazione di sistemi di trasporto intelligenti, hanno raggiunto un importante accordo di partnership per il proprio modello di casco protettivo elettronico. L’intesa prevede lo sviluppo, l’omologazione, la produzione e la futura commercializzazione del prototipo. “Wido” includera’ anche funzioni avanzate di localizzazione Gps e di pronto intervento in caso d’incidente (sistema E-call).

Ultima modifica: 16 Novembre 2017