Si rinnova il Suv Cx-7

1062 0
1062 0

Mazda Cx-7 si ripropone con un look ancor piu’ aggressivo, frutto di piccoli ma significativi aggiornamenti alla linea

{{IMG_SX}}Mazda Cx-7 ha esordito sul mercato mondiale due anni fa presentandosi in maniera inedita come uno dei primi SUV ad unire il piacere di guida al design sportivo. Oggi si ripropone con un look ancor piu’ aggressivo, frutto di piccoli ma significativi aggiornamenti alla linea, e soprattutto con un motore a gasolio sotto il cofano, condizione indispensabile per conquistare la clientela europea, anche se va sottolineato che con il solo propulsore a benzina del debutto, il brillante 4 cilindri di 2.3 litri con 260 cavalli tuttora in commercio, la Cx-7 e’ stata venduta in 190 mila unita’, per la maggior parte sul mercato Usa (30 mila in Europa). Per contenere i consumi e le emissioni di CO2 senza penalizzare la brillantezza di marcia il nuovo turbodiesel di 2.2 litri con i suoi 173 cv sembra l’ideale considerando la stazza della Cx-7 (1.800 kg di peso per 4,7 metri di lunghezza). Infatti con un litro di gasolio si percorrono 13,3 km nel ciclo misto (199 g/km di CO2) con il quattro cilindri sempre in tiro grazie ad una coppia di 400 Nm gia’ a 2 mila giri e ad un cambio manuale a 6 marce con rapporti relativamente corti.

 

L’impressione che il SUV di Mazda offre a chi si siede per la prima volta al volante e’ di essere a bordo di un crossover da grandi viaggi, abbastanza veloce (200 km/h) e scattante (11,3″ da 0 a 100), sicuro nel disegnare le traiettorie nelle curve veloci, silenzioso e comodo con spazio abbondante per passeggeri (passo di 2,75 metri) e bagagli (da 455 a 1.348 litri). Colpisce l’assenza di quel fastidioso rollio che di solito caratterizza i SUV in versione stradale pur essendo una vettura sviluppata in altezza (208 i millimetri della scocca da terra, 1,64 metri l’altezza totale) e con le carte in regola per affrontare anche l’off road (17,3° l’angolo di attacco e 22,7° quello di uscita per quel che riguarda dossi e avallamenti) grazie alla trazione integrale (AWD) con ripartizione attiva della coppia (50/50). Sulle strade gia’ innevate di Kitzbuehel in Austria ha dimostrato di muoversi con disinvoltura ed in sicurezza e cio’, spiegano i tecnici giapponesi, in virtu’ di un’aumentata rigidita’ torsionale del telaio e dei nuovi ammortizzatori tarati per migliorare stabilita’ e comfort di marcia. Abitacolo elegante, soprattutto nella versione con sedili in pelle; dotazioni di sicurezza al top con la comoda telecamera per evitare gli ostacoli nascosti in retromarcia. Prezzi interessanti soprattutto per il modello d’attacco (Tourer) che viene offerto a 29.990 euro. Nella versione di lusso si arriva a 35.500 euro. Il 2.3 benzina da 260 cv resta in produzione a 38.700 euro. La gamma Cx-7 e’ gia’ disponibile nelle concessionarie Mazda.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017