Chrysler: riapertura di sette impianti in Nord America

705 0
705 0

A sette giorni dalla chiusura dell’alleanza strategica globale con Fiat Group, Chrysler Group LLC annuncia che dal 29 giugno sette impianti nordamericani riprenderanno le attivita’ produttive

A sette giorni dalla chiusura dell’alleanza strategica globale con Fiat Group, Chrysler Group LLC annuncia che dal 29 giugno sette impianti nordamericani riprenderanno le attivita’ produttive. Gli impianti che riprenderanno l’operativita’ a fine mese sono: – Sterling Heights Assembly Plant (Sterling Heights, MI), in cui vengono assemblati Chrysler Sebring e Dodge Avenger – Warren Truck Assembly Plant (Warren, MI), che assembla Dodge Ram e Dodge Dakota – St. Louis North Assembly Plant (Fenton, MO), in cui viene assemblato Dodge Ram -Toledo Supplier Park (Toledo, OH), che assembla Jeep Wrangler e Jeep Wrangler Unlimited – Brampton Assembly Plant (Brampton, Ontario, Canada), che assembla Chrysler 300C, Dodge Charger e Challenger – Windsor Assembly Plant (Windsor, Ontario, Canada ), in cui vengono assemblati Chrysler Grand Voyager e Dodge Grand Caravan – Toluca Assembly Plant (Toluca, Mexico), che assembla Dodge Journey e Chrysler PT Cruiser.

 

Riprenderanno la produzione anche le fabbriche di propulsori e componentistica di Chrysler Group che riforniscono i sette siti produttivi. L’impianto di Conner Avenue in cui viene assemblata la supersportiva Dodge Viper ha ripreso l’operativita’ il 15 giugno scorso. Tutti gli impianti di Chrysler Group sospenderanno le attivita’ durante il gia’ annunciato periodo di chiusura estiva previsto per le settimane del 13 e 20 luglio.  La riapertura dei restanti impianti di produzione di Chrysler Group verra’ annunciata in un secondo tempo.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017