Porsche si fonde con Volkswagen

1131 0
1131 0

Il gruppo automobilistico tedesco Porsche ha annunciato di volersi fondere con la Volkswagen, di cui e’ gia’ azionista di maggioranza

{{IMG_SX}}In risposta alle grandi manovre Fiat, la Porsche ha deciso di fondersi con la Volkswagen. Mentre la casa torinese incastra i vari tasselli per l’acquisizione della Chrysler il gruppo automobilistico tedesco Porsche ha annunciato di volersi fondere con la Volkswagen, di cui e’ gia’ azionista di maggioranza. Con la fusione tra Porsche e Volkswagen nascerebbe un gruppo automobilistico di circa 6,5 milioni di unita’ prodotte, capace quindi di resistere alla pericolosa offensiva del colosso mondiale che nascerebbe da una possibile alleanza a tre tra Fiat-Chrysler e Opel. Secondo le ultime stime diffuse da Autofact, insieme Porsche e Volkswagen avrebbero prodotto globalmente nel 2008 oltre 6,5 milioni di unita’. L’annuncio, al termine di una riunione a Salisburgo, in Austria, alla quale hanno preso parte Wolfgang Porsche e Ferdinand Piech, comproprietari di Porsche, che attualmente detiene circa il 51% del capitale Volkswagen, maggiore industria automobilistica in Europa. I membri della famiglia proprietaria ”si sono pronunciati in favore della costituzione di un gruppo automobilistico integrato”, precisa il comunicato diffuso a Stoccarda, sede della Porsche. ”Sotto la direzione unitaria di una holding dovranno essere attivi nella struttura finale i dieci marchi, ciascuno dei quali manterra’ la sua autonomia”, aggiunge il comunicato, spiegando che un gruppo di lavoro congiunto delle industrie dovra’, nelle prossime quattro settimane, ”con il coinvolgimento decisivo del Land della Bassa Sassonia”, che detiene il 20% di Volkswagen e una minoranza di blocco, ”e dei rappresentati dei lavoratori di entrambe le aziende”, presentare un piano d’azione sulla futura struttura del ”gruppo comune”.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017