Restyling della Sedici Rinnovati i motori

883 0
883 0

La Sedici, piccola Suv realizzata dalla Fiat in collaborazione con la Suzuki, si rifa il trucco con un leggero restyling estetico: cambiano i gruppi ottici, i paraurti e sono disponibili due nuovi colori per la carrozzeria, un grigio e un bianco perlato

{{IMG_SX}}La Sedici, piccola Suv realizzata dalla Fiat in collaborazione con la Suzuki, si rifa il trucco con un leggero restyling estetico: cambiano i gruppi ottici, i paraurti e sono disponibili due nuovi colori per la carrozzeria, un grigio e un bianco perlato. Rinnovata, invece, la gamma motori. Arrivano due nuovi propulsori: quello a benzina e’ un 1.600 da 120 CV, mentre il turbodiesel e’ di 2.0 litri da 135 CV. Entrambi omologati Euro 5, consumano secondo il costruttore 6,2 e 5,1 litri/100 km rispettivamente, nelle versioni con la sola trazione integrale.

 

Come la precedente, la nuova Sedici si puo’ scegliere a due o a quattro ruote motrici. Quest’ultima adotta un sistema di gestione della trazione a controllo elettronico con tre modalita’ di funzionamento: 2WD (solo trazione anteriore), Auto e Lock (blocco del differenziale centrale). Il cambio puo’ essere manuale a cinque o sei rapporti oppure automatico a quattro marce. La nuova Sedici e’ leggermente piu’ cara rispetto al modello che sostituisce: si parte dai 18.350 euro (Ipt esclusa) della 1.6 Dynamic 4×2 per arrivare ai 26.350 euro della 2.0 MTJ Dpf Experience 4×4. Tutte le varianti offrono nella dotazione standard il climatizzatore, l’autoradio, i fendinebbia e quattro airbag. Peccato che l’Esp sia di serie solo sull’allestimento top e che non sia disponibile neppure a richiesta sulla versione Dynamic.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017