California, coupe’-cabrio per tutte le esigenze

1053 0
1053 0

California e’ la prima vettura coupe’-cabrio con tettuccio rigido che finisce nel bagagliaio realizzata dalla casa del Cavallino. Azionando il tasto posto sul ponte creato fra i due sedili anteriori in soli 14 secondi si passa dalla forma spider a quella a cielo aperto.  Il motore e’ il potente V8 4,3 litri da 460 cv. Costa 179.200 euro 

{{IMG_SX}}MAZZARA DEL VALLO – Non e’ la piccola Ferrari, non e’ una Ferrari di secondo livello, ma e’ una Ferrari che apre nuovi scenari per la casa di Maranello. Ed e’ anche la prima vettura coupe’- cabrio con tettuccio rigido che finisce nel bagagliaio realizzata dalla casa del Cavallino.

INNOVAZIONE La California e’ una vettura con il massimo livello di innovazione. Cambio, sospensioni e telaio rappresentano quanto di piu’ avanzato ci possa essere per una vettura di questo segmento. Per quanto riguarda le dimensioni, sono 4560 mm di lunghezza, 1900 mm di  larghezza ed un passo di 2700 mm.{{}}

{{IMG_SX}}VANO BAGAGLI Un altro primato per una vettura del Cavallino Rampante spetta al vano bagagli, che sulla California comunica direttamente con l’abitacolo permettendo diverse possibilita’ di utilizzo dello spazio a disposizione. La California sorprende per la leggerezza dello sterzo  allo stesso tempo preciso  e senza sbavature anche nelle condizioni di guida estrema. Appena sali e fai pochi chilometri senti subito la padronanza della vettura, di averla sempre sotto controllo anche nelle strette e tortuose strade attorno alla citta’ di Erice. Con la capote chiusa raggiunge i 340 litri e 240 quando diventa cabriolet.

 

{{IMG_SX}}CAPOTE Azionando il tasto posto sul ponte creato fra i due sedili anteriori in soli 14 secondi si passa dalla forma spider a quella coupe’. In un breve il tetto retrattile si scompone in due elementi attraverso una soluzione geometricamente raffinata che lascia piu’ spazio al bagagliaio (da 240 a 340 litri). Due le configurazioni base studiate dalla Ferrari: sedili anteriori e panchetta posteriore per lasciare spazio ad una sacca oppure 2+, che significa due posti supplementari che sono di fortuna nella versione coupe’ ma che, in versione cabrio, possono ospitare persone di taglia normale. Panchetta e sedili ripiegabili, c’e’ un’apertura col bagagliaio per portare un paio di sci. Come optional e’ possibile avere il passeggino per bambini da bloccare sul sedile posteriore. Le sospensioni offrono un’aderenza perfetta nelle ondulazioni mentre la struttura tipo Transaxle (propulsore anteriore-centrale con trazione posteriore e cambio montato dietro) offre una equilibrata ripartizione dei pesi.

 

{{IMG_SX}}La trasmissione e’ del tipo F1 a 7 marce a doppia frizione da poter usare in automatico oppure con le <<palette>> al volante senza interruzione di coppia. Per una guida da poter adeguare alle esigenze della strada anche sulla California troviamo il <<manettino>>, sul volante, che permette con il sistema F1-Trac di regolare il comportamento dinamico della Ferrari CC: posizione Comfort per un impiego normale e su fondi sdrucciolevoli, Sport per sfruttare il top delle performance. California e’ una Ferrari da primato, che quelli del Cavallino definiscono <<Gran Turismo>>,  come gia’ lo e’ la 612 Scaglietti.

 

{{IMG_SX}}Non un’auto <<dura e pura>>, magari per girare in pista, come la F430 nelle sue varie versioni o la 599 GTB Fiorano, ma un’auto da grandi viaggi, comoda, adattabile, mai stressante o impegnativa. Agile, con una motricita’ esaltante. Il tutto condito dal potente V8 (460 Cv) che massimizza le prestazioni e riduce consumi e emissioni (13,2 litri/100 km, 305,6 gr/km di Co2). Un sogno da 179.200 euro, produzione prenotata nei prossimi due anni. Per chi puo’, una Ferrari senza eguali.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017