Winter Marathon 2019, il racconto dell’evento invernale per auto storiche

220 0
220 0

Guido Barcella e Ombretta Ghidotti, su Porsche 356 A Coupé del 1963, si sono aggiudicati la 31esima edizione di Winter Marathon, gara di regolarità riservata a vetture storiche costruite fino al 1968 e ad automobili da rally prodotte entro il 1976, suddivisa in 2 tappe e caratterizzata da un tempo magnifico con cielo terso e senza neve, ma da un freddo pungente lungo le 2 giornate, con picchi di -14 gradi al Passo Pordoi.

In totale i concorrenti hanno percorso 420 km lungo le strade più belle del Trentino Alto Adige. Ammirando panorami stupendi delle Dolomiti. Al secondo posto si è classificato l’equipaggio composto da Franco Spagnoli e Giuseppe Parisi su Fiat 508 C del 1938. Mentre sul terzo gradino del podio sono saliti Gianmaria Aghem e Rossella Conti su Lancia Fulvia Coupé 1.2 del 1965. Gli iscritti erano 100, mentre i partenti sono stati 94.

Le protagoniste

Un caldo sole ha permesso di godere a pieno lo spettacolare Trofeo Eberhard del Lago Ghiacciato a Madonna di Campiglio, emozionante sfida ad eliminazione diretta riservata ai primi 32 equipaggi classificati, vinto dalla coppia Alberto Riboldi e Paolo Sabbadini su Fiat 508 S Balilla Sport del 1933, i quali hanno avuto la meglio in una finale “tutta in famiglia” con Riccardo e Federico Riboldi su Fiat 508 C del 1939, rispettivamente fratello e figlio di Alberto. Terzo posto per Marco Gatta e Luigi Maffina su Porsche 356 A Coupé del 1959.

A premiare i vincitori insieme agli organizzatori sono stati Mario Peserico, AD di Eberhard Italia. E l’ospite d’onore e Brand Ambassador del marchio Miki Biasion, campione mondiale di rally.

Ultima modifica: 28 gennaio 2019

In questo articolo