moto: Light Cycle moto di fantasia o possibile realtà

1204 0
1204 0

La magnifica e avveniristica Light Cycle viene dal mondo fantastico e creativo di Tron, l’eroe che da umano si trasforma in un rider cibernetico…e proprio su questa portentosa moto che lui diventa uno spericolato guerriero dimostrando di saperla cavalcare con abilità e destrezza strabilianti.

Oggi, però, le Light Cycle non sono più solo fantasia o videogioco ma una vera e propria realtà a disposizione di noi “esseri umani”. La speciale forma che contraddistingue questo modello di moto, però, non gli consente di percorrere le strade su cui scorrono le normali due ruote in circolazione, per cui l’effettiva destinazione delle Light Cycle è altra: partecipare a show acrobatici i cui circuiti sono ritagliati sulla forma dei “cyber-labirinti” del film ma adattati alla realtà “gravitazionale” della Terra.

Le gare sono ugualmente “letali” e distruttive: infatti, per vincere il moto-labirinto, inserito nella “griglia di corsa” del percorso obbligatorio, ognuno dei rider deve liberarsi dei suoi avversari facendoli schiantare contro dei muri o delle barriere poste ai lati. La velocità è molto elevata e lo schianto – che è la parte da gustare! – è incredibilmente sensazionale.

Nonostante siano trascorsi oltre 35 anni dal celebre filmTron”, queste incredibili moto si sono prima trasformate in modelli virtuali per videogiochi e poi sono diventate un prodotto motociclistico reale. A costruirle è l’americana Parker Brothers Choppers che ha prodotto nel tempo diversi modelli e prototipi presentati in occasione di show automobilistici.

L’ultima è Neutron, una moto composta da due grandi ruote senza raggi dalla forma “bombata” fornite di una striscia luminosa tutto intorno alla cerchiatura e provvista di una seduta ergonomica e compatta che si fonde con il serbatoio, contenente pile al litio. Il costo è di 55.000 dollari.

Sempre di questo modello c’è anche la Silver Edition che, oltre a costare 65.000 dollari, ha un motore più potente e un equipaggiamento di pile più numeroso. La Silver Edition è superata solo dalla versione successiva, la Platinum Edition che presenta un’autonomia di 1000 chilometri, è superaccessoriata ed è prodotta in pochi esemplari che, per l’anno 2017, sono infatti solo 25: costa appena 75.000 dollari.

Nel mondo dell’e-commerce impazzano gli accessori e i componenti per arricchire le proprie moto, molto più comuni e lontane “anni-luce” da modelli futuristici come Neutron, oppure per travestirle da Tron: manopole luminose, Led da inserire sulle ruote, raggi luminosi e specchietti rifrangenti. E ancora: tute da rider dall’inconfondibile colorazione nera con strisce bianche luminescenti che riproducono le connessioni di una rete….

Nel tempo, saremo veramente in grado di distinguere le Light Cycle in circolazione con quelle super-attrezzate e luminose dell’ultimo videogame “Tron 2.0“?

Ultima modifica: 1 aprile 2018