La realtà virtuale per migliorare e rendere più sicura la guida

1652 0
1652 0

Guidare meglio e evitare gli incidenti con la realtà virtuale. È questo il senso della quinta edizione del Ford Driving Skills For Life (DSFL), il programma gratuito di Ford sul training alla guida responsabile, dedicato ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni. Due le tappe previste per il 2017, una a Roma il 23 e 24 maggio e una a Palermo (date ancora da definire). L’obiettivo è informare 650 giovani conducenti su temi come consapevolezza e responsabilità alla guida. I ragazzi potranno imparare a evitare le distrazioni, a riconoscere velocemente i pericoli, a controllare il veicolo in situazioni di emergenza, a gestire meglio gli spazi e la velocità.

IMPARARE CON LA VR
A differenza delle precedenti edizioni, Ford ha inserito nel programma una serie di strumenti di comunicazione interattivi pensati per stimolare ulteriormente l’interesse dei giovani. Una su tutti la Virtual Reality mutuata dal gaming, attraverso i visori appositi. Presso gli spazi di Eataly Ostiense di Roma, sede della prima tappa 2017, si terrà infatti il primo esperimento della cosiddetta Reality Check. Si tratta di un’esperienza virtuale totalmente immersiva, che porterà i ragazzi a vivere e sperimentare le più pericolose forme di distrazione alla guida e le loro gravi conseguenze. Reality Check è prodotta dagli esperti sviluppatori VR di Happy Finish e Google Zoo, realizzata grazie alla tecnologia Google Daydeam.

LA TUTA ANTI SBORNIA
Un altro strumento tecnologico interessante è la Hangover Suit, una tuta speciale (dotata anche di cuffie e occhiali ad hoc) che simula spossatezza, vertigini, testa pesante, difficoltà di concentrazione, ossia i sintomi dei postumi di una “notte da leoni”.
Per iscriversi al Driving Skills For Life 2017 basta andare sul sito ufficiale, dove è possibile trovare anche una serie di brevi video in cui gli istruttori Ford mostrano alcune delle tecniche di guida responsabile del programma di training.

Ultima modifica: 10 aprile 2017