Chi rilascia la patente di guida?

648 0
648 0

Uno dei principali desideri dei neo-maggiorenni è l’ottenimento della patente di guida, pensata come sinonimo di raggiunta autonomia dai genitori nonché valida alternativa i mezzi pubblici. Del resto questa tessera rosa è importante anche per coloro che la utilizzano quasi come strumento di lavoro, dovendosi spostare spesso in auto: vediamo quindi chi è che – ufficialmente – si occupa di rilasciare la patente.

Patente di guida

Quel tesserino in tela, oggi una scheda plastificata valida anche come documento di identità, è rilasciato da un ufficio al quale ci si rivolge unicamente in questo frangente o nel caso, malaugurato, di difficoltà insorte in seguito.

L’ufficio provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri, da tutti ancora noto con il vecchio nome di Motorizzazione civile, è una struttura decentrata del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. All’atto della presentazione della domanda per il rilascio del titolo di guida ci si può rivolgere autonomamente (da privatisti) o attraverso agenzie autorizzate di pratiche automobilistiche o di scuola guida.

Dal 1999 le competenze di carattere tecnico della direzione generale ex MCTC ad una articolazione territoriale incardinata nel MIT. Negli anni scorsi la ramificazione territoriale dell’ufficio si è distribuita dapprima nei cosiddetti SIIT (Servizi Integrati Infrastrutture e Trasporti-Settore Trasporti) ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 2 luglio 2004 n. 184, aventi sede in nove città: Bari, Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia.

Con successivo Decreto del Presidente della Repubblica numero 211 del 3 dicembre 2008 si è dato vita a cinque Direzioni Generali Territoriali con sede a Bari, Milano, Napoli, Roma e Venezia. Sia i pregressi SIIT, sia le attualmente vigenti Direzioni Generali Territoriali sono le strutture periferiche che coordinano le attività degli uffici territoriali della motorizzazione.

La motorizzazione e gli sportelli regionali

Gli sportelli provinciali si occupano dell’intera fase di istruzione delle pratiche per l’ammissione agli esami di idoneità fino al rilascio. Gli uffici garantiscono la sussistenza dei requisiti per il mantenimento dell’abilitazione alla guida dei veicoli e provvedono alla verifica dei registri e degli elenchi provinciali. Sono inoltre deputati alla gestione delle istruttorie che si attivano nei casi di avvio e completamento dei procedimenti di revisione o revoca della patente di guida previsti dalla legge nei casi di violazione più grave del Codice della strada.

Fino a qualche anno fa la sede di tali uffici fungeva anche da punto di riferimento logistico per lo svolgimento delle operazioni di collaudo e verifica periodica dello stato di manutenzione di ciclomotori, automezzi, autocarri. Monopolio che nel tempo è venuto meno e già da svariati anni gli utenti possono avvalersi anche delle officine private convenzionate allo scopo.

Ultima modifica: 27 ottobre 2019