Quali camion guidare con la patente B

390 0
390 0

E’ sicuramente il permesso di guida più diffuso perché, a meno di aver posseduto prima un motociclo, a 18 anni compiuti il primo obiettivo da raggiungere è sempre la patente B, quella che consente di guidare l’auto di famiglia o di possederne una propria. Ma c’è anche chi della patente B ne fa un uso strettamente professionale.

E’ infatti lo stesso permesso di guida che consente di mettersi al volante di mezzi un po’ più pesanti, quali camion, o di poter guidare anche rimorchi, a patto che assieme all’auto o al veicolo che li traina, non superino la massa complessiva di tre tonnellate e mezzo.

Il peso è determinante per selezionare i camion

Il peso, assieme alla potenza, è il parametro più importante per delimitare l’uso della Patente B. Le limitazioni sono più stringenti per i neo patentati, a prescindere dall’età anagrafica. Per chi ha appena superato l’esame teorico e pratico, per ottenere il permesso di guida dalla Motorizzazione Civile, può mettersi alla guida solo di mezzi che abbiano un rapporto potenza/tare di 55 Kw/tons e una potenza inferiore ai 70 chilowatt.

Questa limitazione viene superata dal dodicesimo mese dal conseguimento della patente. Superato questo periodo, senza che ci siano stati incidenti con responsabilità o gravi infrazioni al codice della strada, ripetute per almeno due volte nel corso dell’anno, è possibile accedere a tutte le possibilità legate al livello del permesso rilasciato dal Ministero dei Trasporti. Oltre alle comuni vetture, di qualunque cilindrata, è possibile infatti guidare autocarri.

Anche in questo caso la massa complessiva del mezzo non deve superare le 3,5 tonnellate. Per massa complessiva si intende il peso del mezzo sommato al carico trasportato. E non sempre l’indicazione corrisponde a quanto prevede al riguardo il codice della strada. I modelli di furgone sono infatti diversi e hanno caratteristiche modificabili che ne rendono il peso diverso a seconda della caratterizzazione adottata.

Pensiamo infatti ai furgoni aperti o chiusi, a quelli telonati, a quelli semi telonati. Tutti rientrano rientrano nelle limitazioni imposte per i possessori di patente B. Sarà quindi il peso sviluppato dal carico a determinare la possibilità di guidare o meno il mezzo con il permesso che si possiede.

La patente per i mezzi da lavoro

Il problema si fa serio per chi utilizza la patente comune per un uso professionale e si ritrova a dover condurre macchine da lavoro, diverse da un furgone. Anche in questo caso persiste il limite della 3,5 tonnellate di massa complessiva, ma proprio in considerazione di questo limite, non è possibile manovrare mezzi speciali ed eccezionali.

Non ci sono invece particolari restrizioni per macchine semoventi o trainate, che siano dotate di un treno di gomme o di cingoli, che lavorino nell’ambito di un cantiere o in spazi diversi. E’ possibile infatti guidare i mezzi adibiti al trasporto di attrezzature speciali. Sempre per chi ha deciso di utilizzare la patente B e non altri livelli di permessi di guida per ragioni di lavoro, sarà utile sapere che non sarà necessario ripresentarsi a scuola guida per ottenere titoli superiori se si decide di intraprendere un’attività agricola e sfruttare i mezzi meccanici.

La patente B è sufficiente per mettersi al volante di un trattore, di una mietitrebbiatrice, di una falciatrice o di altro tipo di macchinario indipendentemente dalla sua stazza e dalla sua destinazione. Non saranno camion o furgoni, ma il discorso non cambia per chi volesse cimentarsi nella guida di un autocaravan o nel traino di una roulotte.

Un camper equivale a un camion?

Anche l’uso turistico rientra nella patente B ed è soggetto alla medesima disciplina. Quindi anche in questo caso, che si tratti di camper o di auto che rimorchia una roulotte o che sia un autocaravan realizzato sul telaio di un camion il parametro da tenere in considerazione è sempre il peso e non si scappa dal limite delle 3,5 tonnellate complessive.

Considerato l’uso, entro questo parametro la possibilità di scegliere è davvero ampia. E vale anche il principio di anzianità di guida: non è interdetta la guida di questi mezzi a chi possiede la patente B da meno di un anno, ma è necessario che il mezzo in questione rientri nei parametri di massa e potenza.

Per tutti gli altri camion sono necessari altri permessi di guida. In genere occorre la patente C, ma per un trasporto professionale in conto terzi è indispensabile la patente CQC merci, o anche la C1 se si tratta di trasporti a tonnellaggio limitato. E per ottenere queste patenti è indispensabile essere già titolari della B.

Come ottenere la patente B

A questo punto è bene ricordare come si ottiene la Patente B e che, anche se questo permesso autorizza a guidare camion o mezzi diversi da una semplice vettura, in fase di esame non sono previste prove su questo tipo di veicoli. L’esame è strutturato sostanzialmente in due prove: una teorica e una pratica.

La prova teorica consiste in un quiz a risposta multipla, in un tempo limitato su una serie di argomenti che attengono al codice della strada e al veicolo. L’esame si svolge su un terminale e la verifica della correttezza delle risposte è immediata. Non sono ammessi più di 4 errori.

Il superamento dei quiz è propedeutico alla seconda prova che consiste in un esame di guida con la possibilità di essere accompagnati dal proprio istruttore. Anche in questa fase la comunicazione dell’esito è immediata.

Per chi è appassionato di statistica, secondo i dati forniti dal Ministero dei Trasporti riferiti al 2017, le patenti B attive in Italia sono 39 milioni. Tante, soprattutto in Lombardia, che è la regione con il maggior numero di guidatori. Seguono il Lazio, la Campania e al quarto posto c’è il Veneto.

L’età media degli automobilisti italiani è di poco meno di 54 anni e oltre la metà dei possessori di patente B in Italia ha un’età compresa tra i 45 e i 65 anni. Sono ben il 58 per cento. L’età media nella quale si consegue il permesso di guida resta molto bassa: il 68 per cento degli italiani si abilita tra i 18 e i 25 anni.

Ultima modifica: 5 novembre 2018