GP di Monza, 5 libri per sapere tutto sul tempio della velocità

496 0
496 0

La settimana che sta per iniziare è una settimana cruciale per gli amanti delle 4 ruote. Domenica 11 settembre, infatti, si correrà il Gran Premio di Formula 1 a Monza: appuntamento reso ancora più suggestivo dall’importante anniversario del circuito che, proprio nel 2022, compie 100 anni.

Per gli appassionati di monoposto, circuiti e velocità, per chi è affascinato dalle storie di passione e sudore, o per chi ne vuole sapere di più di meccanica e motori, non mancano i libri che permettono di fare un tuffo nel mondo della Formula 1.

Vediamo quali sono le proposte selezionate per l’occasione da Libraccio.

Considerato l’importante anniversario che ricorre quest’anno, il primo titolo è dedicato proprio al circuito brianzolo. Si tratta de “Il circuito degli eroi. La storia dell’Autodromo di Monza con cartoline e foto dal 1922 al 1959”, di Massimo Ratti edito da Libraccio Editore. Il libro racconta, attraverso una raccolta di cartoline e fotografie d’epoca, la storia del circuito di Monza dal suo debutto nel 1922: dalle cronache dei Gran Premi dal 1922 al 1959, fino alle biografie dei campioni che hanno fatto la storia dell’automobilismo e poi l’evoluzione del circuito, dal suo debutto fino al dopoguerra. Per l’occasione, il testo sarà protagonista della vetrina a tema nel Libraccio di via Vittorio Emanuele 15 a Monza.

Non possono, poi, mancare i libri sulla Ferrari, che permettono di rivivere una delle storie più belle e affascinanti che riguardano la casa automobilistica più amata al mondo. Passione, amore per le corse e meccanica si fondono con genialità e ambizione italiane: il secondo testo consigliato da Libraccio, immancabile sugli scaffali degli amanti del Cavallino, è “Enzo Ferrari. Un eroe italiano”, firmato da Leo Turrini per Longanesi: in queste oltre 300 pagine, viene ripercorsa la straordinaria vita di Enzo Ferrari, il creatore del mito del ‘Cavallino rampante’, oltre che protagonista assoluto della stagione che decretò il passaggio dell’Italia da Paese contadino a potenza industriale. L’autore ripercorre i trionfi, le sconfitte, le gioie, i drammi e gli amori di Ferrari, raccontandone sogni e tormenti: dalla perdita del figlio a soli 24 anni al segreto di un erede molto amato, fino alle polemiche con il Vaticano e all’ultimo amore.

Il terzo libro consigliato è “La storia della Ferrari in 50 ritratti”, Umberto Zapelloni e Alessandro Ventrella – Centauria. In questo volume, la storia della Ferrari è raccontata da un altro punto di vista, quello di 50 personaggi, tra piloti, manager, ingegneri, meccanici, designer e architetti che hanno reso la Ferrari quello che è oggi: una leggenda amata e riconosciuta in tutto il mondo. Da Nuvolari a Leclerc, da Ascari a Schumacher, da Villeneuve fino all’avvocato Agnelli: le 152 pagine di questo libro sono un racconto appassionato, colorato, umano e denso di aneddoti. Le parole di Umberto Zapelloni sono, inoltre, arricchite delle illustrazioni evocative di Alessandro Ventrella.

La quarta proposta riguarda un altro mito indiscusso della Formula 1: Gilles Villeneuve, un pilota amatissimo, capace di accendere la passione come pochi altri, per quella sua capacità di dare tutto se stesso nella vita come nelle gare. Una capacità che, unita alla volontà di dare sempre il massimo, senza temere la paura, costò la vita al pilota canadese (che morì l’8 maggio 1982 nel Gran Premio del Belgio). “Gilles Villeneuve. L’uomo, il pilota e la sua leggenda”, Luca Dal Monte e Umberto Zapelloni – Baldini+Castoldi è un libro che, sotto forma di romanzo e non di biografia, racconta la parabola del pilota canadese, scoperto (e amatissimo) da Enzo Ferrari per dimostrare a Lauda che sulla Rossa chiunque poteva diventare un campione.

Queste pagine ripercorrono le stagioni che Villeneuve ha vissuto a Maranello, quando pranzava con Enzo entrando subito nel cuore dei ferraristi per il suo coraggio, la sua lealtà e la sua voglia di non arrendersi mai. Un racconto arricchito dalle testimonianze esclusive di chi gli è stato vicino in quegli anni e che mettono in luce anche le debolezze e le fragilità del Gilles privato. Un libro che racconta la storia di un Campione il cui fascino non svanirà mai.

La tecnica della F1

Infine, per gli appassionati di Formula 1 meno ‘romantici’ e più tecnici, Libraccio propone: “Capire la Formula 1. Lo sviluppo della tecnica dagli anni ’60 alla rivoluzione del 2022”, di Mauro Forghieri e Marco Giachi per Minerva. Un volume nato dall’esperienza dell’ingegnere Mauro Forghieri, direttore tecnico della Scuderia Ferrari dal 1962 al 1971, e dal 1973 al 1984, che ha scritto questo libro insieme al collaboratore Marco Giachi. Il testo spiega in modo rigoroso, ma accessibile a tutti, l’evoluzione delle monoposto da Gran Premio, con l’aiuto di una grafica intuitiva che rende chiare le scelte dei progettisti.

Ultima modifica: 6 settembre 2022