Come comprare una Ferrari: consigli utili

36509 0
36509 0

Se è vero che il vecchio “Drake” diceva che bisognava produrre una Ferrari in meno di quante se ne potrebbero vende, allora è facile spiegarsi perché per possedere un cavallino rampante non siano sufficienti i soldi, tanti soldi.

Del resto possedere la famosa “Rossa” non è come avere una macchina qualsiasi. Significa avere un pezzo di storia, un frammento di leggenda, una parte di un mito conosciuto in tutto il mondo. E desiderato in tutto il mondo.

Ferrari come sinonimo di esclusività

Significa entrare in una cerchia ristrettissima di ricchi, super ricchi. Un club nel quale possono entrare al massimo 8000 persone al mondo ogni anno.

Persino troppe, secondo la casa di Maranello, che potrebbe incrementare la produzione senza timore di lasciare invenduto qualche pregiatissimo pezzo della collezione. E non lo fa, per mantenere intatto quel fascino esclusivo che Enzo Ferrari ha costruito nell’immaginario collettivo.

Ma come si fa a entrare in questo club esclusivo e poter seriamente pensare di possedere una Ferrari? Le strade, come sempre, sono due: una molto complicata ma che porta dritta all’ingresso del club dei ferraristi più in vista; l’altra un po’ più semplice, dove occorre soltanto possedere la cifra giusta da offrire per una “Rossa” usata.

E questa seconda ipotesi è percorribile anche per chi non ha un patrimonio enorme da investire, ma vuole semplicemente soddisfare il gusto di possedere una Ferrari. Si parte infatti da 30 mila euro per una Mondial usata. Se ne trovano con discreta facilità, consultando il mercato on line.

Come entrare nel club dei proprietari di Ferrari

Se non appartenete a un club di milionari e siete invece stati baciati da una fortuna improvvisa, allora è meglio mettersi d’impegno.

In Ferrari si viene invitati. E’ facile per chi ha un nome, con relativo portafogli, che circola già negli ambienti giusti, ma per chi magari ha un patrimonio altrettanto consolidato, non resta che imboccare la strada per Maranello e prenotare uno dei modelli di serie, che si aggirano tra i 200 e i 300 mila euro.

Non è certamente come acquistare un’auto da un concessionario qualunque. Ferrari conserva il suo mito perché è un’auto “artigianale”. Per averla occorreranno tra i 18 e i 24 mesi di attesa. Il vantaggio è che si possono chiedere delle personalizzazioni, senza eccessi però.

Per il mercato dell’usato la stessa casa di Maranello ha lanciato un programma apposito sul proprio sito internet. Si chiama Ferrari Approved e propone modelli usati ma con tutte le garanzie Ferrari.

Ultima modifica: 4 marzo 2019