WOW tra i protagonisti dell’e-mobility a EICMA 2021

552 0
552 0

WOW, il marchio% italiano a zero emissioni, parteciperà alla 78° Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote, in programma dal 23 al 28 novembre prossimi a Fiera Milano – Rho.

Dopo il suo ingresso sul mercato nazionale nel Luglio scorso, WOW richiamerà nuovamente l’attenzione di tutti gli appassionati di mobilità elettrica, e più precisamente di “green urban mobility”, con la sua gamma di modelli L1e e L3e.

Pensati e progettati, sia nella tecnologia sia nel design, per portare in Europa un nuovo concetto di mobilità urbana, il WOW 774 e il WOW 775 si presenteranno nell’intera gamma colori, affiancati dal nuovo modello Delivery, ultimo nato nella visione dell’azienda lombarda.

Il WOW Delivery verrà proposto sia come modello 774, sia 775. 

A caratterizzarlo un robusto portapacchi anteriore da 420 mm x 300 mm, fissato direttamente al telaio, con una capacità di carico di 15 kg, e un capiente box posteriore (422 mm x 422mm X 422 mm) da 60 litri. 

Entrambi gli accessori saranno personalizzabili in caso di flotte aziendali, per dimensioni e portata del portapacchi anteriore e brandizzazione del box posteriore. 

Tutte le caratteristiche tecniche e distintive dei veicoli rimarranno inalterate, a partire dai 4.0 kW e 45 Km/h del 774, ai 5.0 kW e 85 Km/h del 775, fino alle 2 batterie al litio da 72V, comodamente estraibili in quanto collocate ai lati della sella posteriore per la massima semplicità di utilizzo, con una capacità di 32Ah / 2,3 kWh per il WOW Delivery 774 con batteria “STANDARD” (disponibile su richiesta quella “PLUS” da 42Ah / 3,0 kWh), e di 42Ah / 3,0 kWh per il WOW Delivery 775 con batteria “PLUS”.

Sei varianti colore –rosso, blu elettrico, verde petrolio, bianco, grigio e antracite–, con prezzi a partire da € 4.680 per il WOW Delivery 774 con batteria STANDARD da 32Ah, fino ad arrivare ai 5.450 Euro del WOW Delivery 775. 

Le parole di Diego Gajani, CEO WOW

«Incoraggiati da un mercato elettrico italiano che rispetto ai primi dieci mesi del 2019 ha fatto segnare un +140,5%, continuando la sua positiva crescita anche nel mese di Ottobre con 1.034 veicoli venduti (fonte ANCMA), e dal costante andamento, nel primo semestre dell’anno, delle nuove immatricolazioni di ciclomotori elettrici nei principali 5 mercati europei –Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito– (fonte ACEM –European Association of Motorcycle Manufacturers–), siamo pronti a entrare da inizio 2022 in Spagna e dal secondo trimestre del nuovo anno in Francia, Germania, Olanda e Belgio».

Ultima modifica: 8 novembre 2021

In questo articolo