Suzuki SV650X e SV650X-TER, ecco le café racer | VIDEO

1135 0
1135 0

Suzuki SV650X e SV650X-TER, ecco le café racer. SV650X è pronta a debuttare nelle concessionarie. Si va a inserire nel cuore di uno dei segmenti più vivaci del mercato. abbinando tecnologia moderna e gusto rétro e spiccando con la sua linea originale. La SV650X ha il look giusto per catturare gli sguardi.  Il prezzo di lancio è fissato a 6.990 euro.

Dal 15 febbraio sarà disponibile anche la SV650X-TER. Una Limited Edition resa ancora più sportiva da una serie di accessori speciali e proposta a 7.390 euro.

Suzuki SV650X e SV650X-TER, ecco le café racer 1

La SV650X è sviluppata partendo dalla collaudata base della SV650. Una moto che con il suo carattere e con la sua struttura slanciata e atletica si presta bene a ogni genere di trasformazione. I designer di Hamamatsu sono riusciti a creare un prodotto dalla spiccata personalità, che richiama subito alla mente le moto da corsa del passato.

Il principale elemento distintivo è il cupolino tondeggiante che incornicia il faro circolare. Le sue forme trovano un motivo di continuità dapprima nei pannelli laterali, che ricreano le forme di una semi carenatura old style. E quindi nella sella a coste trasversali, che con il suo aspetto classico pare opera di un artigiano sellaio. La sportività della SV650X è sottolineata inoltre dalla presenza di semi manubri. Che portano il pilota ad assumere una posizione leggermente caricata in avanti. Perfetta per avere un controllo totale tra le curve e comoda e rilassante nell’uso quotidiano.

La SV650X è offerta esclusivamente in livrea bicolore Glass Sparkle Black-Metallic Oort Grey. Con una evocativa scritta Suzuki sul serbatoio da 14,5 litri e con le pedane nere a sottolineare un’attenzione maniacale per i dettagli.

Cuore pulsante di questa café racer è il bicilindrico a V Euro 4 della SV650. Che si conferma ancora una volta ai vertici della classe media. Compatto, leggero e sempre pronto a salire rapidamente di giri, ha una coppia generosa lungo tutta la curva di erogazione e una potenza di 56 kW (76 cv). Ma può essere configurato anche in versione depotenziata da 35 kW, per i titolari di patente A2. Il V-Twin di Hamamatsu sa mettere a loro agio anche i meno esperti con tecnologie come il Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist. Che facilitano avviamenti e partenze, oltre che con la possibilità di poggiare facilmente i piedi a terra.

La sagoma della SV650X è filante per merito pure del ridotto ingombro trasversale del telaio. Che è abbinato a una nuova forcella telescopica regolabile nel precarico molla. La sua presenza permette ai piloti più sensibili di settare l’assetto a piacere. E di sfruttare così al meglio l’eccellente grip dei pneumatici Dunlop RoadSmart III. Per una guida divertente e sicura su ogni percorso.

La TER

SV650X-TER: gli interventi principali di personalizzazione riguardano l’impianto di scarico. I collettori sono fasciati con bende termiche che creano un effetto vintage molto suggestivo. Nuovo è poi il terminale, con un silenziatore a doppio tromboncino by Fresco. Che appaga la vista e garantisce anche un sound pieno ed esaltante.

L’essenzialità della linea della SV650X-TER è inoltre messa in risalto dall’adozione di un portatarga più compatto, di leggeri specchietti in metallo a stelo corto. E di piccole frecce a LED, che rendono la sagoma più pulita.

Ultima modifica: 26 gennaio 2018

In questo articolo