I millennial preferiscono occuparsi personalmente della manutenzione auto

510 0
510 0

Nonostante il 60% degli italiani non abbia variato la modalità di manutenzione auto pre e post pandemia, un Millennial su 4 ha dichiarato invece che l’effetto Covid ha aumentato il loro tempo da dedicare alla manutenzione della propria auto.

È quanto emerge dallo studio “Gli italiani e il DIY” commissionato da TaskRabbit, la piattaforma di problem solving nel fai da te, che incrocia domanda e offerta, e condotto da MPS Research.

La passione per i motori rappresenta uno dei principali hobby per 1 italiano su 4: il 49% ha dichiarato che quando apre la cassetta degli attrezzi si sente a proprio agio e il 26% lava la macchina tutte le settimane.

I Millennial stupiscono

Quasi 1 su 2 fa personalmente manutenzione ordinaria ai propri mezzi di trasporto (il dato nazionale è del 39%, di cui 33% Milano e 34% Roma) e il 43% dichiara di non permettere a nessuno di toccare il proprio mezzo (dato nazionale 32%, Milano 31%, Roma 25%), anche se il 16% ha risposto che in caso di foratura di uno pneumatico utilizza la schiuma e il 22% chiama il carro attrezzi.

Un 38% vorrebbe tanto potersene occupare, ma non ha lo spazio adatto (dato nazionale 30%, Milano 32%, Roma 24%) e il 55% ammette che la manutenzione straordinaria però debba essere fatta da personale competente (dato nazionale 60%, Milano 56%, Roma 52%).

Alla domanda “se buco una gomma” il 59% delle donne ha dichiarato di usare il crick e solo il 22% chiama il carroattrezzi. Un 18% userebbe la schiuma.

TaskRabbit è la piattaforma che mette in contatto chi ha bisogno di una mano per i lavori dentro e fuori casa, con tasker competenti e affidabili nella loro comunità. Attualmente, 3.800 lavoratori autonomi si sono registrati sulla piattaforma, tra cui più di 250 tasker che offrono servizi di autolavaggio a tutti gli appassionati di auto in Italia. Dal lancio a Roma e Milano nel marzo 2021, TaskRabbit ha supportato gli italiani con più di 25.000 prenotazioni.

Ultima modifica: 24 agosto 2021