Marchi prestigiosi a Milano AutoClassica con modelli classici e stradali

408 0
408 0

I marchi più prestigiosi espongono i loro modelli su una superficie di 50mila metri quadrati , nel cuore della vetrina più elegante del settore: Abarth Club Milano, Alpine cars, Bentley, BMW Club Italia, Jaguar, Land Rover, Lotus, McLaren, Musei Ferrari, Pagani e Porsche Classic Partner Milano Est.

Abarth Club Milano propone ai visitatori della nona edizione di Milano AutoClassica ben sette modelli rappresentativi del marchio con lo scorpione. Tra questi Abarth 695 1.4 T-Jet col logo del 70° Anniversario, sportiva di razza, potente, veloce, dal look racing con il vistoso alettone ad assetto variabile e lo scarico Record Monza attivo a quattro terminali, fa bella mostra di sé allo stand nella tinta verde Monza 1958 – un tributo al colore della prima 500 Abarth che in quel circuito nel ’58 fece registrare sei record internazionali – e vari particolari in grigio Campovolo come lo spoiler, le calotte degli specchi, gli adesivi dello Scorpione sul cofano e quello a scacchi sul tetto che ne accentuano il look sportivo. V

ettura esclusiva ricercato da appassionati e collezionisti e prodotta in tiratura limitata, l’Abarth 695 1.4 T-Jet 180cv 70° Anniversario è equipaggiata con il nuovo spoiler ad assetto variabile, studiato nella galleria del vento di FCA ad Orbassano (Torino), che  ne migliora le prestazioni aerodinamiche, aumentando la tenuta nel misto veloce e la stabilità alle alte velocità. Regolabile manualmente in 12 posizioni, con un’inclinazione da 0° a 60°, consente di aumentare il carico aerodinamico fino a 42 kg (nella posizione di massima inclinazione, 60°, a una velocità di 200 km/h).

 

Alpine torna a Milano AutoClassica con i modelli che si collegano all’esposizione della passata edizione in un ideale percorso di continuità, presentando anche la nuova serie sportiva Alpine.

Nel dettaglio, il pubblico di appassionati potrà ammirare la nuova Alpine A110 S, presentata alla stampa italiana a luglio  scorso,  che rappresenta  la versione più sportiva della berlinette francese e si mostra nelle sue varianti Grigio Matt e Bianco Iridato con tetto in fibra di carbonio. Pensata per rendere ancora più efficaci le qualità sportive della A110, la versione S vanta 292 CV distribuiti su 1.114 kg di peso e un telaio rinforzato, con barre antirollio e molle più rigide.

La classica ed iconica Alpine A110 Pure deve il suo status di prima della serie grazie alle affinità con la sua sorella diretta, A110 Premiere Edition, che ha rilanciato il marchio Alpine. Motore centrale, scocca in alluminio, 1092 kg di peso, impostazione di guida sportiva grazie ai sedili Sabelt da 13,5 kg e guidabilità corposa e piacevole.

Infine Alpine A110 Legende, la più votata al concetto GT, monta sedili Sabelt regolabili e riscaldabili, in pelle e interni ancora più rifiniti (qui in versione tabacco o neri). Pensata per le lunghe percorrenze e più in generale per una guida di stampo Granturismo, la versione Legende accentua i valori di comodità e di fruibilità, senza rinunciare alla potenza. 

 

Fondata il 10 luglio 1919, Bentley Motors festeggia quest’anno il suo 100° anniversario con manifestazioni uniche in tutto il mondo, per celebrare le più espressive creazioni di questi 100 anni, con l’intrinseca classe del lusso britannico, che ha attraversato il tempo con decenni di innovazioni, artigianalità e successi. Allo stand di Milano AutoClassica, accanto ai due modelli più amati dal pubblico italiano, la Continental GT e la Continental GT Cabriolet, di terza generazione, Bentley Milano espone gli orologi Breitling con il modello  celebrativo del centenario.

La Granturismo per eccellenza Bentley Continental GT è un prodotto tipicamente Bentley, fatto di dettagli esclusivi, prestazioni brillanti che si fondono con il pregio delle lavorazioni artigianali e la tecnologia più innovativa.

Spinta da una nuova versione dell’affermato W12 TSI biturbo di 6 litri Bentley, abbinato, per la prima volta, ad una trasmissione a otto rapporti e doppia frizione, presenta un telaio adattivo di nuova concezione  che si avvale dell’innovativo  sistema Dynamic Ride da 48 volt di Bentley, che garantisce una eccezionale maneggevolezza, e una guida che esalta la dinamicità su qualsiasi fondo stradale.

Autentica Bentley purosangue, la Continental GT Convertible, dotata di motore W12 TSI da 6 litri di Bentley (635 CV e 900 Nm di coppia ed una velocità massima di 333 Km/h) coniuga la potenza con l’eleganza e lo stile dei modelli precedenti.

Con linee più nette e precise, la nuova carrozzeria e i materiali pregiati si fondono per creare una vettura stupenda, tanto a capote aperta che chiusa. Il sistema d’ illuminazione, dalla più moderna tecnologia a LED, offre un design dei gruppi ottici esclusivo, ispirato ai raffinati calici in cristallo intagliato.

Bmw Auto Club Italia presenzia in fiera con tre modelli rappresentativi della sportività del marchio: BMW 2002 cabriolet del 1973, BMW M Roadster del 1997 e BMW 503 cabriolet del 1956, un modello a metà strada tra una coupè ed una cabriolet prodotta in soli 413 esemplari. La vettura definitiva, uscita dalla matita  di Albrecht Von Goertz, talento emergente nel  design automobilistico dell’epoca, fu svelata  al Salone di Francoforte del 1955.

Le prestazioni erano di prim’ordine grazie al generoso motore V8 da 3.2 litri e l’equipaggiamento era assai ricco, includendo la possibilità di avere gli interni in pelle, i cerchi a disco in acciaio, le luci di retromarcia, il tettuccio apribile (prima vettura in Europa ad apertura tetto elettrico) ed il cambio a rapporti ravvicinati. La 503 raggiungeva una velocità massima di 190 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in soli 13 secondi, un dato di assoluto rilievo per l’epoca.

Jaguar approda a Milano AutoClasscia con la pluripremiata gamma F-PACE, la perfetta coniugazione di tradizione sportiva Jaguar e praticità. Jaguar F Pace SVR è il SUV ad alte prestazioni che unisce un’anima sportiva alla bellezza mozzafiato, alla praticità e all’ efficienza.

La versione SVR, con motore 5.0 litri V8 Supercharged da 550 CV abbinato a trasmissione automatica a controllo elettronico, con possibile utilizzo manuale sequenziale e trazione AWD , è il capolavoro della divisione SVO Jaguar. 

Land Rover espone la sua Range Rover Sport Mild Hybrid dalla motozizzazione MHEV, 3.0 I6 con trasmissione automatica a controllo elettronico (e possibile utilizzo  in modalità manuale sequenziale) e trazione AWD: un modello più performante, esclusivo, raffinato  ed efficiente grazie al 6 cilindri in linea Mild Hybrid.

McLaren  espone due modelli esclusivi  a partire dalla nuova McLaren GT, vettura unica, che combina in un solo prodotto il classico dinamismo al volante di una McLaren con il comfort per affrontare lunghi viaggi di una tradizionale gran turismo.Esposta nel caratteristico colore Namaka Blue che esalta l’ampio tetto in vetro ettrocromatico opzionale, subito divenuto l’emblema della McLaren GT, insieme al generoso cristallo che sormonta la parte posteriore centrale, ed ai cerchi in lega forgiata a 15 razze con finitura nero lucido. L’abitacolo è composta da dettagli lussuosi con pelli nei colori Porcelain e Tan.

McLaren 600LT nel colore Orange è il quarto modello McLaren ad avere la denominazione Longtail,  è il nuovo punto di riferimento per le vetture sportive della serie sportscar McLaren. Fortemente ispirata dalla vettura da corsa McLaren F1 GTR Longtail e dalle McLaren 675LT Coupé e Spider, la 600LT ha fatto il suo ingresso ufficiale nella famiglia delle Sports Series di McLaren con potenza aumentata, riduzione dei pesi, ottimizzazione aerodinamica e prestazioni dinamiche per la pista, ma è omologata da strada.

Lotus, lo storico marchio di Hethel, grazie a PB Racing  espone alla Fiera di Milano cinque vetture senza dimenticare la versione Lotus Elise Cup PB-R che gareggia nel Campionato Italiano Elise Cup. Nel dettaglio, i modelli sono Elise 220 Sport “Metallic Blue”, Elise CUP 250 “Solid Yellow”, Exige 350 Sport “Solid Red”, Exige CUP 430 “Military Grey” ed Evora GT410 “Dark Metallic Grey”.

Show Pagani

Pagani  Automobili festeggia i 20 anni di Zonda a Milano AutoClassica  esponendo 3 modelli Zonda. Zonda Roadster è l’evoluzione estrema della versione coupé, dal nuovo telaio sicuro e dalla maggiore resistenza torsionale in assenza del tetto, sintesi perfetta di funzionalità ed attenzione al dettaglio.

Zonda Cinque Roadster una tra le più iconiche creazioni dell’Atelier modenese,  prodotta in soli 5 esemplari, dalla livrea inconfondibile è un modello ancor più leggero e performante rispetto ai precedenti.

Zonda F è la supercar che rende omaggio al pilota cinque volte campione del mondo di Formula 1 Juan Manuel Fangio: un modello completamente nuovo, molto reattivo, sicuro e leggero, con un peso ridotto al minimo tanto da conseguire, nel 2007, il record di velocità per le auto stradali di soli 7 minuti e 27 secondi sul Nürburgring Nordschleife.

Allo stand di Pagani si puà ammirare anche Huayra Roadster che incarna la bellezza in tutte le forme e superfici con ogni componente quasi completamente a vista, al di sotto della magnifica vetrina del cofano. Porsi un obiettivo del genere ha significato curare ogni minimo dettaglio: Huayra Roadster è in assoluto la prima versione roadster ad essere più leggera della propria variante coupé, grazie allo sviluppo di nuove formule di materiali compositi tra cui il Carbo-Triax Hp52 combinato al carbo-titanio.

Ultima modifica: 20 novembre 2019

In questo articolo