Inaugurata la nona edizione di Milano AutoClassica

633 0
633 0

Inaugurata la nona edizione di Milano AutoClassica, l’esposizione di vetture classiche e moderne che fanno battere il cuore e fanno sognare il pubblico di visitatori. Alle ore 11.00  il taglio del nastro a cura di Andrea Martini, Presidente di Milano AutoClassica, Geronimo la Russa, Presidente AC Milano, Alberto Scuro, Presidente di ASI, Automotoclub Storico Italiano e Wu Zheng, Chairman  della Federation of Classic Car China,  di fronte alle tre regine della manifestazione: Ferrari 125 S del 1947 (primo modello a riportare il marchio Ferrari, prodotto in soli due esemplari); Ferrari 250 GT Berlinetta “Passo Corto” disegnata da Pininfarina e la F2002  (record di 15 vittorie su 17 Gran Premi disputati che valse il 5° titolo Piloti per  Michael Schumacher) che celebrano i 90 anni della Scuderia Ferrari.

Soddisfazione degli espositori ed organizzatori per la grande affluenza di visitatori e un segnale estremamente positivo si registra con l’ingresso in fiera di un pubblico giovane di appassionati, attratto dai modelli iconici ma anche dal settore emergente delle Youngtimer, auto di vent’anni o più di età, dotate di  pedigree di razza e con prezzi mediamente accessibili.

I marchi più prestigiosi espongono i loro modelli su una superficie di 50mila metri quadrati , nel cuore della vetrina più elegante del settore: Abarth Club Milano (con Abarth 695 1.4 T-Jet col logo del 70° Anniversario), Alpine cars (con Alpine A110 S, Alpine A110 Pure, Alpine A110 Legende) Bentley Motors festeggia il suo centenario (con Continental Gt e Continental GT Convertible), BMW Auto Club Italia (con BMW 2002 Cabriolet del 1973.

E ancora BMW M Roadster del 1997 e BMW 503 Cabriolet del 1956), Jaguar (con Jaguar F Pace SVR), Land Rover (con Range Rover Sport Mild Hybrid), Lotus (con Elise 220 Sport, Elise CUP 250, Exige 350 Sport, Exige CUP 430 ed Evora GT410), McLaren  (con McLaren GT e McLaren 600LT), Musei Ferrari(con Ferrari 125 S del 1947, Ferrari 250 GT Berlinetta “Passo Corto, F2002 e Ferrari Monza SP1), Pagani  festeggia i 20 anni di Zonda (con Zonda Roadster, Zonda Cinque Roadster e Zonda F) e Porsche Classic Partner Milano Est.

Curiosando tra gli stand di Milano AutoClassica,  oltre alle icone del classicismo si possono trovare modelli ben diversi che interpretano il mondo dell’auto d’epoca americana con uno spaccato della golden Age proposta dal  Club CNO American Motors e Jeepers Club Milano.

Muscle car, luxury car, Dragster, Hot Rod e Truck  tra cui una Pontiac Catalina 1963, restaurata e customizzata dal famoso “Gas Monkey Garage” di Dallas (protagonista della celebre serie TV “Fast & Loud”), una Chevrolet Camaro 1967 Dragster, potentissima – oltre 1000 CV- ha corso nelle più famose “drag strip” statunitensi fino al suo arrivo in Italia, regalando al pilota Andrea Villi la prima vittoria italiana del Campionato Europeo di Drag Racing. Infine la Jeep CJ Hot Rod, rivisitazione in chiave Hot Rod della classica Jeep CJ, ad opera di Jeepers Club Milano, che ha saputo trasformare la famosa  tout terrain americana in un mezzo  estremamente suggestivo. 

GLI APPUNTAMENTI DI SABATO 23 NOVEMBRE

Grandissima attesa per l’asta Auto Classiche e Youngtimer organizzata dalla prestigiosa Casa d’Aste Wannenes  che celebra oltre un secolo di automobilismo alle ore 15.00: una quarantina di lotti, un’eccezionale selezione di auto e motociclette storiche e da collezione. Una straordinaria Ceirano junior del 1903, due inediti disegni tecnici di Giovanni Michelotti per laBugatti 252 mai visti prima, eleganti pezzi inglesi di grosso calibro, ricercati modelli che celebrano il centenario Zagato, modelli youngtimer e motociclette classiche sono alcune delle proposte battute, il cui  lotto principale è rappresentato dalla bellissima Alfa Romeo 8C Competizione, unico esemplare verniciato nel colore Maserati Blu Notturno.

Dalle 9.30, si svolgeranno le finali dei Trofei ASI con le prove di precisione cronometrica allestite nell’area esterna; contemporaneamente, presso lo stand ASI, si terranno le premiazioni dei riconoscimenti “Manovella d’Oro”, “Pedivella d’Oro”, “Manovella ad Honorem” ed encomi per le manifestazioni dei Club particolarmente significative. Tra gli altri appuntamenti a calendario nell’ospitalità ASI, alle ore 14.15 “Marco Polo Silk Road Classic Raid 2020”, presentazione dell’evento ASI in collaborazione con la Federation of Classic Car China che celebra i 50 anni dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina, con un viaggio culturale tra Venezia e Xi an.

Appuntamento con i raduni di Ruoteclassiche e Youngtimer che rendono omaggio sia alle grandi icone del passato che alle vetture più giovani, all’insegna di un intero weekend di pura passione: domani le auto iscritte saranno protagoniste di una sfilata all’interno della  manifestazione, con partenza dall’area Cargo 5 fino allo schieramento tra i padiglioni 18 e 22, dove saranno sottoposte al vaglio della giuria, composta da membri della redazione ed esperti collezionisti, che nel pomeriggio decreterà i vincitori delle tre categorie: l’automobile“più rara”, “quella che arriva da più lontano” e “la preferita dalla redazione”.

ACI  Storico

Tra gli appuntamenti nell’Agorà di ACI  Storico alle ore 11.00  la presentazione, a cura di David Giudici e Carlo Di Giusto, del bookazine Autoitaliana dal titolo “Il ritorno di AutoItaliana”; alle 12.00 Motor1.com Italia con Perché Comprarla Classic LIVE su Honda S2000 con Andrea Farina. Nel pomeriggio alle ore 15.00  si svolgerà l’incontro “ACI Storico Festival – Historic Minardi Days: la storia torna in pista” cui seguirà alle ore 16.30 la premiazione del raduno Ruoteclassiche e Youngtimer. Alle ore 17.00 la Presentazione della Coppa Milano-Sanremo, primo round del Campionato Grandi Eventi 2020 con Geronimo La Russa, Maurizio Cavezzali e Giampaolo Sacchini, chiuderà la giornata.

Ultima modifica: 23 novembre 2019

In questo articolo