Honda Forza 125, compatto e dinamico: 500 km con 11,5 litri

3270 0
3270 0

Honda Forza 125 con il modello 2018 migliora con un discreto ma profondo restyling.Il parabrezza è ora regolabile elettricamente, gli indicatori di direzione sono a LED come il resto dell’impianto luci, la strumentazione è stata rinnovata e prevede più funzionalità, lo spazio sottosella aumenta di 5,5 litri e il nuovo tob box opzionale da 45 litri è connesso alla Smart­Key.

2018 Honda Forza 125

Nuovi colori accentuano lo stile dinamico ed elegante di questo scooter Honda.

  • Matt Carnelian Red Metallic/Pearl Nightstar Black
  • Matt Pearl Cool White/Matt Cynos Grey Metallic
  • Matt Lucent Silver Metallic/Matt Pearl Pacific Blue
  • Black/Matt Cynos Grey Metallic

 

Il motore monoalbero a 4 valvole del Forza 125 eroga 11 kW (15 CV) a 8.500 giri/min. E una coppia massima di 12,5 Nm a 8.250 giri/min. Alesaggio e corsa sono configurati a 52,4 x 57,9 mm con un rapporto di compressione di 11,5:1.

Si tratta di valori di prim’ordine, che permettono al Forza 125 di effettuare accelerazioni al semaforo prontissime (0­-200 m in appena 13,4 s) e al tempo stesso di primeggiare nelle classiche riprese intorno ai 40­-60 km/h. Viaggia con sicurezza a 90 km/h e si spinge fino alla velocità massima effettiva di 108 km/h.

500 km con 11,5 litri

I consumi dichiaratoi sono di 43,5 km/litro nel ciclo medio WMTC. Quindi con la possibilità di toccare i 500 km di autonomia sfruttando completamente il serbatoio da 11,5 litri di benzina di  capacità.

Con 162 kg di peso con il pieno di benzina, il Forza 125 è anche leggero. E per questo facile da guidare perfino a bassa velocità e nelle manovre di parcheggio. Le quote geometriche della ciclistica sono improntate alla ricerca della massima confidenza, fin dai primi metri.

Honda Forza 125 – La nuova strumentazione analogica­digitale include i quadranti del tachimetro e del contagiri. E un ampio display LCD che può essere impostato su 3 combinazioni di visualizzazione tramite un pratico comando sul blocchetto elettrico sinistro.

 

Ultima modifica: 1 giugno 2018

In questo articolo