Giulia Coupé per far rinascere il mito delle Alfa Romeo sportive in USA

4922 0
4922 0

Giulia Coupé è un nome che smuove gli animi. La versione a due porte, ancora più sportiva, della berlina del Biscione è sempre al centro dei rumors. Durante la conferenza di FCA al Motor Show di Bologna, i vertici del marketing del Gruppo hanno glissato sulla nuova (eventuale) Alfa Romeo.

Il design della Giulia berlina, le sue ottime prestazioni e soprattutto la eccezionale guidabilità, sono certamente una base eccellente. L’obiezione è che si tratterebbe di un modello di nicchia sul mercato italiano ed europeo. Invece negli USA, dove Alfa Romeo punta molto, le coupé sono molto apprezzate. Sia per il prestigio, sia per i numeri.

Giulia Coupé per far rinascere il mito delle Alfa Romeo sportive in USA

Ci sarà una Giulia Coupé sotto forma di prototipo al Salone di Ginevra? Le voci si rincorrono, anche se in giro non c’è ancora nessun muretto del mezzo. E’ chiaro che in ogni modo sarebbe un modello più semplice da produrre, rispetto alla Sportwagon già più volte ufficialmente gelata dai vertici del Marchio.

La BMW Serie 4, il punto di riferimento sul mercato, assieme all’Audi A5, è chiaramente il target. Il nodo rimarrebbe l’assemblaggio all’impianto di Cassino, dove Stelvio e Giulia hanno di fatto “fissato” le linee di produzione. Un terzo modello non sarebbe tanto facile da “infilare” tra gli altri due.

Alfa Romeo Giulia Coupé

La base meccanica della Giulia Coupé ci sarebbe già tutta

La nuova Giulia Coupé sarebbe più leggera rispetto alla berlina. Dotata ovviamente dell’albero di trasmissione in carbonio e della perfetta distribuzione dei pesi. I motori ovviamente non sarebbero un problema, con il cambio e la trazione, posteriore e integrale. La potenza, da 150 a 510 cavalli, sarebbe garantita dai 4 cilindri diesel (2.2l litri) e benzina (2.0) e da V6 di 2.9 di origine Ferrari.

Alfa Romeo GT, la Giulia Sprint di Auto da Lorenzo Preti (Graphicar).
Alfa Romeo GT, la Giulia Sprint di Auto da Lorenzo Preti (Graphicar).

 

Ultima modifica: 7 dicembre 2017