Enel X: cosa è la Mobility revolution

416 0
416 0

Enel X ha presentato in un importante forum, il proprio progetto relativo alla mobility revolution; vediamo di cosa si tratta.

Il 2 di settembre dello scorso anno si è tenuto a Como nel prestigioso contesto dell’Hotel Villa d’Este di Cernobbio, l’importante Forum The European House Ambrosetti; in occasione di questo importante evento, Enel ha presentato il proprio progetto relativo alla mobility revolution.

Si tratta di un importante studio condotto a livello nazionale effettuato dalla collaborazione tra il Gruppo Enel e l’azienda Think Tank, organizzatrice dell’importante Forum, giunto ormai alla sua quarantatreesima edizione e noto a livello internazionale.

L’importante evento tenutosi dal primo al tre settembre nel suggestivo contento di uno tra i più lussuosi Hotel del pianeta, era intitolato “Lo scenario di oggi e domani per le strategie competitive”. Dall’anno 1975, il prestigioso Forum internazionale ospita ogni stagione importanti esponenti di istituzioni internazionali, capi di Stato, personalità importanti a livello mondiale, premi Nobel e imprenditori di successo provenienti da tutto il mondo.

Tutti i prestigiosi ospiti del Forum organizzato da Think Tank, intervengono per assistere ad uno degli eventi più importanti, che anticipano le principali trasformazioni ed innovazioni che riguardano l’economia globale. In particolare l’Italia, è certamente una grandissima protagonista del futuro e dell’innovazione in vari campi del commercio globale.

Il nostro Paese, con le proprie aziende di prestigio del settore automotive, sarà uno dei più importanti protagonisti della produzione di veicoli elettrici. La filiera produttiva industriale dei nuovi veicoli ecologici darà vita ad un fatturato che sarà compreso tra i 24 e 100 miliardi di Euro, entro l’anno 2025.

Le cifre fatturande previste per l’anno 2030, generate dalla futura produzione dell’industria dei veicoli sostenibili, si prevede raggiungeranno un importo previsto tra i 68 e i 303 miliardi di Euro; cifre davvero importanti e considerevoli.

Le analisi e le statistiche, evidenziano inoltre di quanto la produzione e la presenza di veicoli elettrici in Italia, siano cresciute ogni anno nella percentuale del 41 per cento, negli anni compresi tra il 2005 e il 2016.

Lo studio presentato in occasione del Forum di Cernobbio, è dunque un significativo punto di partenza, per lo sviluppo dell’industria delle automobili elettriche. Per monitorare i risultati e la progressione dell’industria dei veicoli sostenibili, è stato introdotto l’indice di trasporto elettrico, denominato (ITE). Si tratta di un indice numerico in grado di definire le performance complessive di Regioni e città, in riferimento all’incremento dei veicoli elettrici.

Inoltre è stata introdotta per la prima volta una mappatura della Value Chain del nostro Paese; quest’ultima ha interessato il numero di 160.000 imprese  per 823.000 occupanti nella e-mobility.

Ultima modifica: 27 luglio 2018