Emissioni auto, in Italia quasi il 60% del circolante è Euro 4 o superiore

437 0
437 0

In Italia più della metà del parco circolante di auto è di categoria Euro 4 o superiore. Cioè costituito da auto immatricolate dopo il 2006. E che dispongono dei più recenti dispositivi atti a ridurre le emissioni di sostanze inquinanti e nocive.

Come emerge da un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec su dati Aci, le auto Euro 4, Euro 5 ed Euro 6 rappresentano il 58,5% del totale del parco circolante. Nel 2011 la quota di tali vetture era pari al 42,1% del totale. Negli ultimi cinque anni l’incidenza delle auto di categoria Euro 4 o superiore sul totale del parco circolante è cresciuta del 15,6%.

Emissioni auto, in Italia quasi il 60% del circolante è Euro 4 o superiore

I dati dell’elaborazione, che sono inseriti nella tabella realizzata dall’Osservatorio Autopromotec, evidenziano nel dettaglio come è cambiata dal 2011 al 2016 la composizione del parco circolante per categoria di emissione. A fronte dell’aumento della quota complessiva delle auto di categoria Euro 4 o superiore, si è registrata ovviamente una diminuzione della quota di auto fino alla categoria Euro 3 compresa.

La quota di queste vetture, che hanno più di 11 anni di età e quindi possiedono livelli di inquinamento (e di sicurezza) molto lontani dai modelli di più recente produzione, è diminuita passando dal 57% del totale del 2011 al 41,5% del totale del 2016. In particolare, vi è stata una diminuzione più consistente della quota di vetture Euro 2 ed Euro 3 rispetto alle auto appartenenti alle categorie Euro 0 ed Euro 1. Ciò significa che vi è ancora la necessità di rinnovare il parco circolante delle auto di più vecchia concezione.

Negli ultimi anni, sono stati fatti importanti passi avanti nella riduzione delle emissioni. Non solo per merito dei provvedimenti normativi finalizzati alla riduzione del parco circolante più inquinante. Ma anche grazie allo sviluppo dell’industria motoristica. Che ha investito in tecnologie innovative a basso impatto ambientale.

Per inquinare meno è fondamentale la manutenzione

Occorre però ricordare che sulle emissioni di un autoveicolo influiscono certamente le caratteristiche costruttive. E quindi la categoria Euro di appartenenza. Ma determinante è anche lo stato del mezzo. In assenza di una regolare manutenzione, le emissioni inquinanti e nocive tendono ad aumentare.

Per ridurre il più possibile le emissioni, oltre che per garantire livelli di sicurezza adeguati, diventa indispensabile mantenere in buone condizioni di efficienza tutto il parco circolante. E in particolare le auto più vecchie, con opportuni interventi di manutenzione. Oltre ad effettuare la revisione periodica degli autoveicoli che è obbligatoria per legge. Azioni dovute, che tutti gli automobilisti dovrebbero completare.

Emissioni auto, in Italia quasi il 60% del circolante è Euro 4 o superiore

Ultima modifica: 8 dicembre 2017