G-tron, Audi a metano taglia i costi ma non le prestazioni

9952 0
9952 0

Tutto’ d’accordo, il futuro è elettrico, ma il presente? Alla fine del 2017 il parco circolante a ‘emissioni zero’ in Italia rappresentava lo 0,2% (in Norvegia 30%). Sintomo evidente che, almeno da noi, si devono trovare rotte alternative da seguire per ridurre lo smog.

Oggi la soluzione dietro l’angolo esiste e suggerisce l’utilizzo di auto alimentate a metano con motorizzazioni bivalenti. Che comportano anche un risparmio, in termini di spesa carburante, del 65% rispetto al benzina, diesel (40%) e Gpl (20%). Numeri espressi in modo convinto da Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia, in occasione di Care’s, progetto dello chef stellato Norbert Niederkofler del St. Hubertus di San Cassiano (che ha da poco conquistato la terza stella Michelin, ndr), per promuovere il rispetto della natura attraverso una diversa cultura enogastronomica.

Audi, in attesa di presentare nel 2018 il primo Suv totalmente elettrico con una autonomia di 500 chilometri, si concentra sul presente con la gamma g-tron a metano. L’A3 Sportback che ha già riscosso un significativo e sorprendente successo sul mercato. L’A4 Avant e l’A5 Sportback, vetture ‘premium’ dai bassi consumi, autonomie considerevoli, tecnologicamente all’avanguardia.

Audi a metano, le parole di Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia

«Il gas naturale rappresenta un portatore sano di valori ambientali ed economici. È sicuramente più virtuoso dell’elettrico, con 30% di emissioni in meno di Co2. Il mondo delle auto è prossimo ad un cambio di pelle ineluttabile, pur non essendo la prima causa dell’inquinamento visto che il traffico incide il 10%, il riscaldamento domestico il 62%».

Le vetture a metano non sono sottoposte ai blocchi del traffico. Le tre Audi, provate a San Cassiano, dal punto di vista delle prestazione non deludono le attese. Garantendo quel piacere di guida tipico del brand. Inoltre, oltre all’impatto sull’ambiente, è il costo carburante a fare la differenza. L’A3 Sportback arriva a consumare 3.3 kg di metano (meno di 4 euro) per 100 km. L’A4 Avant come l’A5, 3,8.

Modelli bifuel che assicurano una autonomia di percorrenza di circa 500 km per A4 e A5 e che arriva fino a 950 sfruttando l’alimentazione a benzina. I prezzi, si passa dai 27.200 euro di A3 Sportback ai 41.250 3 44.230 rispettivamente di A4 e A5.

Audi, ovviamente, prepara la propria offensiva sull’elettricoalmeno venti modelli da qui ai prossimi 8 anni»). Stringe accordi con Enel che entro il 2022 dovrebbe portare in Italia da 2.205 a 14mila stazioni di ricarica. Ma considera fondamentale l’attenzione sulla sicurezza, oggi come domani. «Il costo sociale – ha aggiunto Longo – legato agli incidenti tra il 2013 e 2015 è stato di 17,5 miliardi di euro. I sistemi di sicurezza possono portare a una riduzione del 45 per cento. Per arrivare a una mobilità più matura e responsabile».

Paolo Reggianini

Ultima modifica: 22 gennaio 2018

In questo articolo