Gli inglesi non credono più nell’auto elettrica

2684 0
2684 0

Niente auto elettrica, siamo inglesi. Il piano “Road to Zero” del Governo britannico non piace molto al popolo di sua Maestà. La riduzione delle emissioni tramite le auto elettriche non è considerata una soluzione credibile a medio termine dagli inglesi. Le vetture al 100 elettriche non sono un’alternativa per gli automobilisti d’oltremanica.

Questo il risultato di una ricerca pubblicata da Venson Automotive Solutions. In sostanza, solo il 15% degli inglesi è pronto ad acquistare un’automobile elettrica o ibrida. Uno su sette. Il 50%è ancora più categorico: è sicuro di non comprare un’auto elettrificata per i prossimi 10-15 anni.

I risultati sono sorprendenti. Venson Automotive Solutions nel 2017 aveva fatto la stessa ricerca. Ottenendo opinioni opposte: un anno fa l’85% degli inglesi aveva preso seriamente in considerazione l’acquistodi un auto elettrica.

Adesso quasi tutti hanno abbandonato i loro propositi. Cosa è cambiato?

Perché gli inglesi non si fidano dell’auto elettrica

I problemi dell’auto elettrica sono chiari anche in UK. Innanzitutto sfiduciano la mancanza o quasi di colonnine di ricarica (61%) e la limitata autonomia (45%). Sul podio anche i costi di ricarica (39%), perché, va detto, che l’energia non sarà certamente gratis ovunque.

Poi la scarsa evidenza dei vantaggi di un’auto elettrica, gli eventuali costi di manutenzione/ricambio (batterie), la pericolosità potenziale degli accumulatori e via dicendo.

Insomma c’è ancora molto da fare. E non è detto che l’opinione pubblica anche nel resto d’Europa, alla resa dei conti, anche letterale, dato che le auto elettriche costano molto di più, rimanga favorevole alle auto a batteria.

Gli inglesi non credono più nell'auto elettrica

Ultima modifica: 27 luglio 2018