Biometano, il gas naturale trova spazio nel PNRR

1057 0
1057 0

Federmetano esprime la propria soddisfazione per lo spazio riservato al biometano nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che il Governo ha inviato a Bruxelles nei giorni scorsi.

Un risultato frutto di un intenso lavoro che l’Associazione ha portato avanti affinché fosse riconosciuto a questo virtuoso carburante il ruolo che merita nel perseguimento di una mobilità sostenibile.

Ruolo che Federmetano ha rivendicato anche in occasione delle audizioni sostenute il 2 febbraio 2021,presso la X Commissione Attività produttive della Camera dei Deputati, e il 17 marzo scorso, presso le Commissioni V (Bilancio) e XIV (Politiche UE) riunite del Senato della Repubblica.

Le parole di Dante Natali, Presidente Federmetano

Un riconoscimento importante per un settore che rappresenta un’eccellenza italiana e il cui sviluppo giova all’intero Paese, in termini di benefici ambientali e di ricadute sull’economia del territorio. Ricordiamo che già oggi la percentuale di biometano usato in autotrazione è ben il 19% ed è destinata ad aumentare nei prossimi anni.Ciò significa che gli 1,088 milioni di veicoli a gas naturale attualmente circolanti in Italia possono muoversi da subito utilizzando energia 100% rinnovabile a zero emissioni di CO2, senza necessità di modifiche motoristiche e contando su una rete distributiva che comprende quasi 1.500 punti vendita.Siamo molto soddisfatti dello spazio dedicato al biometano nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, allo stesso tempo continueremo a lavorare per una maggiore attenzione anche aLNG e bio-LNG per i trasporti nei provvedimenti che saranno emanati in declinazione del PNRR

Leggi ora: biometano, tutte le news

Ultima modifica: 7 maggio 2021