Dagli USA, un sistema robotizzato per smantellare e riciclare le batterie in modo sicuro

2754 0
2754 0

Mentre i veicoli elettrici ed elettrificati prendono sempre più piede nel mercato automobilistico, il problema delle batterie usate da smantellare e riciclare diventa più pressante. Per questo gli scienziati americani dell’Oak Ridge National Laboratory, in Tennessee, hanno sviluppato un nuovo sistema robotizzato in grado di smontare in modo autonomo le batterie dei veicoli elettrici giunte a fine vita. Grazie all’automazione si aumenta la sicurezza e l’efficienza del lavoro di smontaggio, rendendo più semplice e veloce il riciclo delle componenti delle batterie.

Il problema delle batterie esaurite è ben noto nel mondo dell’auto. Molte aziende automobilistiche, fra cui Volkswagen, Nissan, Renault o Ford (solo per citarne qualcuna), si stanno già organizzando per trovare dei sistemi di riciclo o riutilizzo. Ma le soluzioni al momento operative sono ancora poco efficienti. Per ora, solo una piccola percentuale di batterie viene effettivamente riciclata e la quantità di rifiuti elettronici pericolosi è in aumento. Eseguire a mano il lavoro di smontaggio delle batterie necessita di molto tempo ed è anche pericoloso per i lavoratori, che vengono esposti a sostanze chimiche tossiche e potenziali scariche elettriche.

L’Oak Ridge National Laboratory ha dunque deciso di affidare questo lavoro a un robot. Ne hanno sviluppato uno in grado di maneggiare e smontare qualsiasi tipo di batteria, eliminando di fatto qualsiasi tipo di intervento umano in tutto il processo.

“Con il nostro sistema, quando il robot prende il pacco batteria e lo mette sulla linea di produzione, segna il momento in cui per l’ultima volta un essere umano lo tocca, fino a quando non sarà completamente a pezzi”, dice Tim McIntyre, capo del team di ricerca al lavoro sul robot. Il sistema automatizzato può infatti smontare le batterie fino al più piccolo componente, estraendo tutti i preziosi materiali di recupero come il litio, il cobalto e le lamine metalliche. Secondo gli scienziati dell’Oak Ridge National Laboratory, il robot è in grado di smontare più di 100 batterie nello stesso tempo che un umano impiega per smontarne una dozzina.

Nel video qui sotto è possibile avere un’idea del funzionamento del sistema dell’Oak Ridge National Laboratory.

 

Ultima modifica: 17 Agosto 2021