Nokian Tyres testa gli pneumatici al circolo polare

1631 0
1631 0

Il leader nella produzione di pneumatici, mette alla prova i suoi prodotti ad Ivalo, a nord del mondo, nel cosiddetto Inferno di ghiaccio.

Qui dei collaudatori molto esperti, potranno mettere alla prova l’efficienza e le prestazioni degli pneumatici, portandoli letteralmente al “limite”. Si effettuano test estremamente rigorosi, proprio al fine di scegliere quali tra i vari pneumatici siano effettivamente i migliori e più resistenti. Se gli pneumatici funzionano in estreme condizioni, allora saranno realmente affidabili.

Nokian Tyres

Nokian Tyres è uno dei marchi più apprezzati al mondo nel settore della produzione di pneumatici e lo è ancor più nei paesi del nord. Il primo pneumatico sviluppato da Nokian Tyres risale ad 80 anni fa. Il marchio è da sempre molto attento alle fasi di test dei suoi prodotti, prima di decidere se metterli sul mercato. Tra i test cui sono sottoposti gli pneumatici del marchio vi sono quelli relativi a frenate, accelerazioni, prove di guidabilità, sia su circuito, sia su una collina con presenza anche di ghiaccio e neve.

Si tratta, appunto, di prove decisamente estreme, durante le quali non è concesso al prodotto alcun compromesso. E’ importante che gli pneumatici provini di essere relamente efficaci anche dinanzi ad ostacoli ambientali quali quelli che si possono incontrare in presenza di ghiaccio e neve. Questo perché non è possibile testare il prodotto in maniera efficace, neppure con i migliori strumenti.

Test pneumatici

I piloti di Nokian Tyres che si occupano di testare gli pneumatici, eseguono controlli molto attenti, percorrendo un elevato numero di chilometri. Solo dopo aver eseguito questi attenti test, valutano l’efficienza e stabiliscono se questi possano o meno superare le prove estreme cui sono sottoposti. La grande maggioranza dei test viene effettuata in Finlandia, in quello che viene comunemente definito l’inferno di ghiaccio.

Non solo, perché tali test possono anche essere eseguiti in altre parti del mondo, su differenti manti stradali e in condizioni meteo piuttosto variabili. A testare gli pneumatici sono i piloti migliori al mondo, valutandoli con attrezzature versatili, al fine di metterli alla prova in qualunque circostanza e condizione.

I collaudatori vengono appositamente preparati per eseguire questo tipo di test. Sono così in grado di valutare in che modo gli pneumatici siano in grado di controllare l’auto, quanto velocemente questi si stabilizzino dopo lo slittamento e in che modo reagiscono in frenata, accelerazione, o slalom, sia su piani ripidi, sia in presenza di discese. Tali piloti, successivamente, segnalano tutti i risultati del test, identificando le proprietà delle gomme. I risultati del test sono la sintesi di una serie di valutazioni soggettive, cui si sommano i dati oggettivi.

Le informazioni raccolte vengono in un secondo momento impiegate per uno sviluppo successivo, per poi ottenere le effettive caratteristiche di sicurezza nell’auto.

Ultima modifica: 7 Maggio 2018