Elettrica, autonoma, connessa: la mobilità del futuro secondo gli studenti

1684 0
1684 0

Una vettura elettrica, a guida autonoma e connessa. È il ritratto dell’auto del futuro secondo i giovani del Politecnico di Milano. Nissan ha sottoposto loro un’indagine a margine di una lezione sulla Nissan Intelligent Mobility. La visione strategica che punta a trasformare il modo in cui i veicoli vengono guidati, alimentati e integrati nella società.

Il campione che ha risposto al sondaggio è composto da 300 studenti dei Corsi di Studio di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale. Alla domanda sul tipo di alimentazione preferita, il 36% del campione preferisce l’elettrico rispetto all’ibrido (29%). Poi la benzina (11%), l’idrogeno (10%), diesel (9%) e GPL e Metano con il 5%. 

In linea con la scelta di una mobilità elettrica a zero emissioni, il 52% del campione indica la sostenibilità ambientale e la qualità dell’aria tra i temi più importanti. A seguire la sicurezza, identificata con i sistemi di assistenza avanzata alla guida (28%) e dalla connettività (20%).

I giovani sono consapevoli delle condizioni per lo sviluppo della mobilità sostenibile. Alla domanda su quali siano gli elementi prioritari per l’utilizzo della mobilità elettrica, il 48% del campione mette in primo piano la necessità di un aumento delle infrastrutture. Il 24% punta su una maggiore autonomia di percorrenza. Il prezzo è ritenuta una variabile prioritaria solo dal 20% del campione, seguito dai tempi di ricarica per il rimanente 8%.

Gli studenti e l’auto a guida autonoma 

Il 63% dei giovani è affascinato dall’auto a guida autonoma per evitare lo stress da traffico. Il 25% è attratto dalla possibilità di dedicare più tempo a se stessi per leggere, guardare film e navigare in rete. Il rimanente 12% impiegherebbe il tempo a disposizione per lavorare, studiare o dormire. Tra i fattori necessari per lo sviluppo della guida autonoma, il 76% assegna la priorità a tecnologie, infrastrutture e protocolli di integrazione, il 20% a normative e regolamentazioni e il 4% a campagne di informazione.

Connessa ed efficiente

In merito alla connessione, gestire i parcheggi e gli itinerari a seconda del traffico è il fattore che affascina di più i giovani del Politecnico con il 57% delle risposte. Il 43% è attratto dalla possibilità di scambiare energia in modo bidirezionale sia con la rete in maniera profittevole ed efficiente sia con la propria abitazione. Opportunità che Nissan offre con la gamma di veicoli a zero emissioni attraverso le tecnologie Vehicle-to-Grid o Vehicle-to-Home.

Ultima modifica: 6 Luglio 2018