Alternatore: cos’è e come funziona l’alternatore

82993 0
82993 0

L‘alternatore è sostanzialmente una macchina elettrica rotante basata su una semplice legge fisica, ovvero l’induzione elettromagnetica.

Tramite l’induzione elettromagnetica, questo sistema converte l’energia meccanica fornita dal motore primo in energia elettrica, sotto forma di corrente alternata. Il nome con il quale si definisce questo particolare processo, è conversione elettromagnetica dell’energia; essa coinvolge la formazione di campi magnetici, che andranno ad agire come mezzo intermedio. Possiamo sicuramente affermare che questa tipologia di conversione di energia è certamente molto efficiente. I rendimenti sono vicini al 100 per cento. La rete elettrica è complessivamente alimentata da alternatori. Di seguito approfondiremo il concetto del funzionamento di questo processo.

La funzione dell’alternatore

La sua funzione è quella di andare a convertire l’energia meccanica in energia elettrica, secondo quelli che sono i principi della legge di Faraday. Funziona sostanzialmente come una dinamo alla quale l’energia meccanica viene fornita dal propulsore. L’energia elettrica convertita alimenterà tutte le componenti elettriche dell’automobile tramite una batteria.

L’alternatore delle automobili è quindi di fatto un convertitore di energia meccanica in energia elettrica. L’azione di conversione andrà ad alimentare tutte le varie componenti elettriche della vostra automobile. Questo sistema è così in grado di consentire all’automobile un flusso di energia elettrica al suo interno, alimentata da una batteria installata nel mezzo. In questo modo, attraverso la corrente elettrica, verrà consentito il funzionamento dei diversi meccanismi dell’automobile e del propulsore. Il funzionamento di questo processo è ottimizzato dalla classica cinghia dell’alternatore stesso.

L’alternatore dell’automobile, come detto nel paragrafo precedente, è un elemento caratterizzato da una grande efficienza, che raggiunge percentuali vicine al 100 per cento dell’energia che giungerà ad esso e verrà convertita per alimentare gli strumenti dell’automobile. Se nella vostra automobile vi saranno dei problemi con la batteria, o con l’alternatore, l’auto non sarà in grado di avviarsi. In questo caso sarà complicato comprendere quale sia la causa della mancata accensione del vostro autoveicolo. Qualora la vostra automobile abbia un problema al convertitore di energia, sarà inevitabilmente inibito l’utilizzo della batteria; un problema all’alternatore del vostro autoveicolo comporterà altresì l’accensione sul cruscotto della spia relativa alla batteria.

Molto spesso i problemi che si riscontrano all’alternatore, potranno essere causati nello specifico, dalla cinghia di questo. Tuttavia le operazioni di sostituzione di tutte le componenti non sono certamente particolarmente complesse. Esse potranno essere eseguite anche senza necessariamente portare la vostra automobile da un carrozziere; potrete acquistare il pezzo ed eseguire tranquillamente la sostituzione con il fai da te.

Ultima modifica: 26 Febbraio 2018