Alfieri Maserati: la storia del marchio di auto italiano

8680 0
8680 0

La storia della Maserati ha avuto inizio oltre cento anni fa. L’origine di questa casa automobilistica si deve ad Alfieri Maserati.

Chi è Alfieri Maserati

Alfieri Maserati è stato il fondatore dell’omonima casa automobilistica. Nacque a Voghera nel 1887 e mosse i primi passi nel mondo della meccanica a soli 12 anni, quando iniziò a lavorare in un fabbrica di biciclette. Tre anni dopo venne assunto presso la Isotta Fraschini, storica casa automobilistica milanese.

Successivamente venne promosso capotecnico prima a Buenos Aires, poi a Londra e infine a Bologna. Nel 1914 fondò, insieme ai fratelli Ettore ed Ernesto, la “Società omonima Officine Alfieri Maserati”. Nel corso degli anni Alfieri Maserati si affermò sia come imprenditore sia come pilota. Morì nel 1932 a 45 anni in seguito alla ricaduta di un incidente avvenuto cinque anni prima.

Storia della casa automobilistica Maserati

L’1 dicembre 1914 nacque dunque il mito della Maserati. Inizialmente, però, le Officine non producevano macchine proprie, ma fornivano propulsori per l’Isotta Fraschini e la Diatto, altra società storica. Nel corso del periodo bellico venne fondata la “Fabbrica Candele Maserati”, che produceva un’innovativa candela di accensione brevettata da Alfieri.

Le prime vittorie sportive arrivarono grazie ad una vettura composta da un telaio Isotta Fraschini e da un motore Hispano-Suiza di derivazione aeronautica. Nel 1926 venne prodotta la prima vettura Maserati, la “Tipo 26”. A questa seguirono la “V4”, la “4CTR” e la “8C 2500”. In seguito alla morte di Alfieri l’attività passo nelle mani dei fratelli. Nel 1937 la cedettero a loro volta alla famiglia Orsi.

La Maserati prese parte ai primi mondiali di F1 vincendo con Fangio nel 1954 (inseme alla Mercedes) e nel 1957. I costi troppo elevati, però, costrinsero la casa italiana a rinunciare alle corse, concentrandosi sulla produzione di vetture sportive di alta qualità. Nei decenni successivi ci furono molti cambi di proprietà: nel 1969 passò alla Citroen, nel 1973 alla Benelli e nel 1993 alla FIAT Auto. Passerà quindi alla Ferrari nel 1997, per tornare definitivamente al Gruppo FIAT nel 2005. Con la produzione della “GT”, la Maserati uscì finalmente dalla crisi e confermò con decisione la propria posizione elitaria nel mercato automobilistico.

Il concept dell’auto sportiva Alfieri Maserati

L’Alfieri Maserati concept car, presentata nel 2014, è un’auto sportiva realizzata per celebrare i 100 anni dalla nascita delle Officine Maserati. L’intento era quello di realizzare una Granturismo con le misure di una Porsche 911. Lo stile, oltre a richiamare modelli del passato, si prefigura come il canone per le Maserati del futuro.

Ultima modifica: 29 Novembre 2017