Immatricolazioni auto elettriche, Italia al palo in Europa

757 0
757 0

Il 2022 è stato un anno difficile per i 5 principali mercati auto europei, che hanno perso mediamente il 5,7% delle immatricolazioni rispetto al 2021, anno già negativo per il settore (Tabella 1).

L’unica nota positiva è relativa al settore delle elettrificate (ibride ed elettriche) che invece hanno registrato un +12%, trainato in particolare dalle sole elettriche, cresciute del 27,6%.

Spostando il confronto sul nostro Paese, notiamo come questo abbia registrato i risultati peggiori.

Infatti, non solo l’Italia ha registrato il calo più marcato di immatricolazioni (-9,5%), ma registra un rialzo minimo delle elettrificate (+1,4%), ben al di sotto della media, e addirittura un netto calo delle immatricolazioni di auto elettriche pure (-26,6%), in controtendenza rispetto al resto d’Europa.

Segugio.it – società leader nella distribuzione online di prodotti di credito e nella comparazione di prodotti assicurativi e utilities – ha svolto un’analisi su milioni di preventivi assicurativi effettuati sul portale nel corso del 2022 per analizzare le differenze sul territorio in termini di auto nuove sul totale.

A fronte di una media di auto di nuove immatricolazioni del 2,3%, si nota come il motore del mercato auto sia il Nord-Ovest, in particolare per le seguenti Regioni: Valle d’Aosta (3,3%), Lombardia (2,9%) e Piemonte (2,6%). Le percentuali più basse si registrano invece in Sardegna (1,4%), Molise (1,5%) e Puglia (1,6%).

 

Tra le auto di nuove immatricolazioni mediamente il 39% è relativo ad elettrificate, con percentuali diverse sul territorio.

La Regione più “green” nel 2022 è stata il Trentino-Alto Adige, con quasi la metà di auto nuove elettrificate (45,8%), seguita da Liguria (44,2%) e Lazio (43,7%).

Molto diversa la situazione nelle Regioni del Sud Italia, dove le auto elettrificate sono molte meno, in particolare in Basilicata (24,3%), Campania (28,9%) e Sicilia (33,6%).

 

Approfondendo il campione a livello provinciale (Tabella 2 in allegato), si nota che:

  • La percentuale più alta di auto nuove si registra a Milano (3,5%), seguita da Aosta (3,3%) e da Monza e Brianza (2,9%), mentre il valore più basso, pari all’1%, si registra nelle Province di Enna, Nuoro e Brindisi;
  • Per quanto riguarda le auto elettrificate, le Province con una percentuale più alta sono Sondrio (51,5%), Como (49%) e Trento (47,2%). La percentuale scende sotto il 25% a Vibo Valentia (20,5%), Matera (20,8%) e Caserta (23,3%).
  • Tra le Province più popolose Milano è quella che registra la percentuale più alta di auto nuove, seguita a distanza da Torino (2,6%), Roma (2,4%) e Napoli e Palermo (2,1%). Sull’elettrificato il primato invece spetta a Roma, con il 44,9%, seguita a stretto giro da Milano (43,8%) e poi Torino (37,7%), Palermo (29,5%) e Napoli a seguire (29,4%).

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 30 Gennaio 2023