Cerchione auto: come sostituire senza passare dall’officina

13821 0
13821 0

Avere il cerchione dell’ auto sempre in ottime condizioni è una priorità per ciascun automobilista che voglia guidare in piena sicurezza, soprattutto se compie viaggi di lunga percorrenza.

Il primo passaggio per la rimozione dei cerchioni è controllare di che tipo di coperture è dotata l’automobile. Le tipologie in commercio sono molteplici: vi sono copricerchi classici in plastica, le borchie (un altro modo per definire il copricerchio) possono essere caratterizzate da elementi aggiuntivi che ne rendono più piacevole l’aspetto, infine esistono anche i copricerchio cromati.

Se i copricerchioni sono in plastica è sufficiente rimuovere il copricerchio appoggiando le dita della mano sulla plastica e tirando verso di noi, applicare una buona dose di forza soprattutto per le coperture più vecchie che si sono adattate ormai alla ruota. La copertura dovrebbe staccarsi senza troppi problemi, in caso contrario ci si dovrà aiutare con un cacciavite a punta piatta per fare da leva, in questa operazione però è di fondamentale attenzione applicare una sensibilità allo strumento adeguata, una scorretta pressione potrebbe portare alla creazione di crepe nella ruota.

Per togliere il cerchio in lega (di cui sono dotate le vetture della maggior parte delle case automobilistiche) bisognerà innanzitutto alzare l’auto con il crick. Per un buon utilizzo del crick bisognerà far combaciare la conca nella parte centrale con l’aletta di ferro sotto il telaio; durante l’utilizzo del crick assicurarsi che la base sia ben piantata a terra. Continuare a utilizzare il crick fino a quando non si raggiungerà una altezza di un dito e mezza dal suolo, una misura perciò adeguata per la continuazione dell’operazione.

A questo punto bisognerà svitare i bulloni, a seconda del modello di copricerchio sarà essere necessario l’utilizzo di pinze o chiavi. È opportuno svitare soltanto 3 dei 4 bulloni dato che il quarto bullone è differente dagli altri, si tratta di quello che stringe unicamente il cerchio in ferro, in questo modo si potrà sfilare il copricerchio senza difficoltà. A questo punto bastA avvitare nuovamente i tre bulloni e mettere la vettura in terra aiutandosi con il crick. Assicurarsi che la gomma e la vettura abbiano già raggiunto il contatto con il suolo prima di togliere il crick.

I bulloni rimangono uno strumento molto utile per permettere di non perdere il copricerchio durante i viaggi, cosa che accadeva prima del loro utilizzo quando si percorrevano strade compromesse o avvenivano impatti con dossi o buche. Il cerchione è una parte importante della struttura della ruota poiché protegge la parte interna da agenti esterni come pioggia o precipitazioni mentre da un punto di vista estetico dona al design di insieme della vettura una unità e una dinamica a seconda della tipologia che è stata applicata.

Ultima modifica: 5 Giugno 2018