Marmitta: cos’è e come funziona un compensatore

10925 0
10925 0

Il compensatore ha la funzione di andare ad eliminare i vuoti che si creano all’interno della pancia della marmitta e ad ottimizzarne la potenza.

Il compensatore è uno strumento molto importante per garantire l’efficienza e la potenza di una marmitta. Andiamo ad esaminare questo importante strumento.

Cos’è il compensatore della marmitta

Il compensatore di fluidi viene anche talvolta definito utilizzando il termine più gergale di polmone o ancora polmoncino. Esistono in commercio principalmente due topologie di compensatore di fluidi. Vi è il compensatore di fluidi a camera variabile e il compensatore di fluidi a camera fissa. Il nostro consiglio è quello di tentare di scegliere sempre uno strumento a camera variabile, dal momento che risulta più pratico.

Se dobbiamo montare un compensatore di fluidi, potremo montarlo attaccandolo con un tubo di circa 15, 20 centimetri e uno sdoppio al depressore. In alternativa potremo procedere a montarlo sempre utilizzando un tubo di 15, 20 centimetri, attaccandolo al collettore d’aspirazione.

La sua funzione

Il compensatore di fluidi, anche definito polmone o polmoncino, è un cilindro che viene collegato al connettore di aspirazione. Il concetto del suo funzionamento, come del resto il suo montaggio, è molto semplice. Ad ogni ciclo di funzionamento del motore si creerà una depressione all’interno del carten, con la risalita del pistone nel cilindro; in questo modo si andranno ad aprire le lamelle del pacco lamellare e ad aspirare successivamente la miscela che proviene dal condotto di aspirazione e dal carburatore.

Quando la fase di aspirazione sarà terminata, le lamelle andranno a chiudersi in modo così rapido che parte della miscela aspirata rimbalzerà sulle stesse ormai richiuse, e tornerà all’indietro. A questo punto il ruolo del compensatore di fluidi è di particolare importanza. Come spiegato nel paragrafo precedente, si tratta sostanzialmente di un polmone che viene collegato tramite un tubo al collettore di aspirazione. Quando le lamelle si chiudono, la miscela che torna indietro viene velocemente aspirata da questo dispositivo.

Questa funzione sarà garantita dalla struttura interna del compensatore di fluidi. La camera che si trova all’interno di questo strumento (che in alcuni casi risulta visibile) andrà ad assicurare la giusta depressione per poter aspirare la miscela presente nel condotto di aspirazione. Il principale grande vantaggio di questo importante strumento è senza dubbio quello del risparmio di carburante, che con il suo lavoro ci andrà a garantire. Oltre a questa sua importante funzione, il compensatore è sicuramente in grado di ottimizzare la potenza di tutto il sistema motore.

Ultima modifica: 20 Febbraio 2018