Ferrari, arriva il kit Evo: aerodinamica evoluta sulle FXX K

1971 0
1971 0

Ferrari ha portato al debutto questo weekend il kit Evo svelato per la prima volta a novembre alle Finali Mondiali del Mugello. Montato su tre vetture, le prime FXX K Evo native arriveranno più avanti nel corso della stagione di Corse Clienti.

La caratteristica più saliente del nuovo kit è l’evoluzione aerodinamica. Il risultato di oltre un anno di lavoro in galleria del vento, con un incremento del carico grazie all’utilizzo di una nuova ala posteriore con profilo a biplano. Modificati anche i due paraurti, i fondi anteriori e il condotto di scarico.

In funzione dell’aumento delle prestazioni della FXX K in versione Evo è stato modificato anche il design delle prese dei freni anteriori. All’interno dell’abitacolo, sul display sono riportati tutti i dati della nuova telemetria. Un’altra delle novità è rappresentata dal nuovo volante, più maneggevole e ancora più adatto all’uso intensivo in pista.

Ventimila cavalli

Quasi ventimila i cavalli che sono scesi in pista con le vetture dei Programmi XX protagoniste ai Ferrari Racing Days del Circuit of the Americas ad Austin. Le FXX, le 599XX e le FXX K, all’esordio sulla pista del Texas, stanno dando spettacolo con il loro design e le loro prestazioni straordinarie.

I clienti hanno preso confidenza con il circuito grazie all’ispezione condotta al giovedì e poi si sono fatti consigliare dallo speciale tutor Marc Gené su come affrontare al meglio le varie parti del circuito. La pista di Austin è molto completa e alterna parti molto veloci ad altre miste e impegnative. Ad esempio, la serie di curve in sequenza che ricordano le Maggotts-Becketts-Chapel di Silverstone.

Ultima modifica: 12 Marzo 2018