Elvia 98, il dispositivo salva pedoni made in Verona

3449 0
3449 0

Si chiama Elvia 98 ed è un dispositivo progettato da un imprenditore veronese per salvaguardare la salute dei pedoni. Secondo i dati diffusi dall’Istat, nel 2015 si è ridotto il numero degli incidenti che ha coinvolto pedoni ma è aumentato il numero delle vittime: 3.428.

Angiolino Marangoni, imprenditore veronese con un occhio particolare alla sicurezza stradale, ha sviluppato un’idea per cercare di porre rimedio a questo tipo di incidenti brevettando Elvia 98.

Si tratta di un portatarga anteriore, uno posteriore e un box di governo, che si illuminano quando percepiscono ostacoli sulla loro strada. Sulla targa anteriore, quando l’automobilista vedrà un pedone e azionerà il freno, apparirà la scritta lampeggiante “Pedoni vi aiuto” e in questo modo la persona in procinto di attraversare la strada saprà di poterlo fare in sicurezza.

Contemporaneamente, sul retro apparirà una simile scritta lampeggiante “Ostacolo pedoni” in modo che le macchine alle spalle si adeguino alla frenata di chi li precede. Il box di governo è invece la centralina disposta all’interno del veicolo che comanda il meccanismo.

I dispositivi sono stati testati in due comuni veronesi, Vigasio e San Martino Buon Albergo, applicandoli a scuola bus e veicoli per persone diversamente abili. Elvia 98 è anche studiato nell’ottica futura delle vetture elettriche: “Sono progettate per essere silenziose – sottolinea Marangoni – ma nessuno pensa ai rischi che ne derivano per il pedone che non le sente arrivare“.

 

Ultima modifica: 17 Aprile 2017